SCF, approvato il bilancio 2019 (oltre 57 milioni di euro di ripartito)

Deliberati interventi in favore di mandanti e utilizzatori danneggiati dalla crisi Covid-19
SCF, approvato il bilancio 2019 (oltre 57 milioni di euro di ripartito)

Nei giorni scorsi SCF, la principale organizzazione di gestione collettiva dei diritti connessi musicali in Italia, ha approvato il bilancio che si è chiuso con un aumento del 9% nei diritti distribuiti a case discografiche e collecting degli artisti. In particolare, il comparto broadcasting e web è cresciuto del 15% mentre il public performance è rimasto stabile, con un declino nell’area dei locali da ballo e discoteche.
Un risultato particolarmente rilevante che colloca la società all’ottavo posto a livello globale con il 2,5% di tutti i diritti incassati nel mondo: la crescita di SCF è stata infatti superiore alla performance media europea.
L’assemblea di SCF si è tuttavia prevalentemente concentrata sulla preoccupante situazione venutasi a creare con il lockdown di quasi tutte le attività in Italia in cui avviene l’utilizzazione di musica, con prospettive negative per i prossimi mesi in relazione all’incassato.
Oltre a una serie di interventi già approvati da SCF per venire incontro agli utilizzatori in difficoltà, l’assemblea - e successivamente il CDA - ha anche approvato la riduzione del 50% dell’aggio applicato ai mandanti con diritti maturati inferiori ai 10 mila euro annui, al fine di sostenere l’attuale fase di difficoltà. Altre azioni potrebbero essere intraprese nei prossimi mesi a fronte del deterioramento della situazione economica generale.

    Nei giorni scorsi SCF, la principale organizzazione di gestione collettiva dei diritti connessi musicali in Italia, ha approvato il bilancio che si è chiuso con un aumento del 9% nei diritti distribuiti a case discografiche e collecting degli artisti. In particolare, il comparto broadcasting e web è cresciuto del 15% mentre il public performance è rimasto stabile, con un declino nell’area dei locali da ballo e discoteche.
    Un risultato particolarmente rilevante che colloca la società all’ottavo posto a livello globale con il 2,5% di tutti i diritti incassati nel mondo: la crescita di SCF è stata infatti superiore alla performance media europea.
    L’assemblea di SCF si è tuttavia prevalentemente concentrata sulla preoccupante situazione venutasi a creare con il lockdown di quasi tutte le attività in Italia in cui avviene l’utilizzazione di musica, con prospettive negative per i prossimi mesi in relazione all’incassato.
    Oltre a una serie di interventi già approvati da SCF per venire incontro agli utilizzatori in difficoltà, l’assemblea - e successivamente il CDA - ha anche approvato la riduzione del 50% dell’aggio applicato ai mandanti con diritti maturati inferiori ai 10 mila euro annui, al fine di sostenere l’attuale fase di difficoltà. Altre azioni potrebbero essere intraprese nei prossimi mesi a fronte del deterioramento della situazione economica generale.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.