Uno Maggio Taranto 2020: no allo streaming, sì alle piazze virtuali

Uno maggio libero e pensante cambia veste per questo 2020 dominato dall'emergenza Covid-19: gli organizzatori hanno spiegato in che termini, illustrando le iniziative dell'Uno Maggio tarantino.

L’Uno Maggio tarantino non andrà in scena quest’anno: come tutte le altre manifestazioni in calendario, anche la rassegna Uno maggio libero e pensante è stata fermata dal Covid-19 e dalle misure prese in buona parte del globo per contenere il contagio. E nemmeno, però, sostituirà l’iniziativa con una formula in streaming. Gli organizzatori hanno ad ogni modo pensato a delle alternative per tenere in vita lo spirito dell’Uno Maggio Tarantino attraverso “piazze virtuali” che diffonderanno materiali come, tra gli altri, il docufilm “Liberi e pensanti”. Gli organizzatori hanno presentato il progetto oggi con una conferenza stampa con gli interventi del comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti e dei direttori artistici Michele Riondino, Roy Paci e Diodato.

“In queste settimane di isolamento la tecnologia e i social media hanno sicuramente rappresentato una grande opportunità per tenere vive le relazioni e continuare a condividere idee e opinioni tra le persone ma non possono costituire un’alternativa rispetto alla possibilità di incontro fisico ed emotivo che l’uno maggio ha rappresentato fin dalla sua nascita. La scelta rispecchia tra l’altro quanto in questi giorni moltissimi lavoratori del settore dello spettacolo dal vivo, dagli artisti alle maestranze, duramente colpiti dall’emergenza coronavirus, hanno sottolineato rispetto alla necessità di non confondere l’esibizione in streaming come una possibile alternativa a forme d’arte che trovano la loro autentica espressione nell’incontro fisico con un pubblico”, hanno spiegato gli organizzatori motivando la scelta di non creare un surrogato virtuale della manifestazione. 

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/9ioGUr0o-Qbb2OEAWELkMw3zYvI=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-taranto-christian-mantuano.jpg

Via libera, però, alle attività dei canali social di Uno Maggio, presentati come “una piazza virtuale nella quale si alterneranno interventi e proposte concrete di cambiamento da parte di persone, attivisti e associazioni che condividono un sentimento forte di ribellione ad un modello di sviluppo fondato sul ciclo estrazione, produzione, consumo, sulla concentrazione di immensi profitti e la socializzazione dei costi ambientali e sociali”. Tutti i contributi saranno poi raccolti nella rubrica "Voci dei Territori" su www.liberiepensanti.it e la giornata del 1° maggio si chiuderà con la proiezione su La7, come spin off di Propaganda Live, del docufilm “Liberi e pensanti – uno maggio Taranto”, dedicato alla città di Taranto, prodotto da Pulse Films in collaborazione con Indiana Production e realizzato da Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera. Durante la giornata sarà inoltre promossa sui canali social del comitato e su La 7 una raccolta fondi il cui ricavato sarà donato ad EMERGENCY per sostenere i suoi progetti in Italia e nel mondo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.