Nick Mason: ‘Ho deciso che volevo essere un batterista rock quando ho visto Ginger Baker’

Il batterista dei Pink Floyd racconta le sue canzoni del cuore e ne approfitta per svelare qualche aneddoto...

Nick Mason: ‘Ho deciso che volevo essere un batterista rock quando ho visto Ginger Baker’

Una decina di giorni fa il batterista dei Pink Floyd è stato ospite del podcast “The Tracks Of My Years” di Raised On Radio, che invita gli artisti a scegliere e raccontare alcuni brani particolarmente significativi per il proprio percorso. Nel commentare la sua prima scelta, “All Along The Watchtower” nella versione di Jimi Hendrix, Nick Mason ha ricordato la prima volta che ha avuto l’opportunità di vedere il chitarrista statunitense esibirsi dal vivo, un momento che per il musicista ha segnato una svolta artistica non da poco. Non, però, propriamente in relazione all’esibizione di Hendrix.

“Dunque, ho scelto questa perché include due punti di riferimento. Prima di tutto, sono un grande fan di Jimi Hendrix”, ha spiegato Mason a proposito della cover dell’artista del classico di Bob Dylan, proseguendo: “L’ho visto la prima volta che è venuto in Gran Bretagna, è stata una serata straordinaria. È venuto come ospite dei Cream e quello da solo era per me un momento piuttosto straordinario perché è stato quando ho deciso che volevo essere un batterista rock a tutti gli effetti come Ginger Baker e non un architetto, che era la strada che stavo intraprendendo all’epoca”. Continua poi Nick Mason il suo racconto:

Aggiungi il fatto che la canzone era scritta da Bob Dylan e sono un gigantesco fan di Dylan così come penso lo siano moltissime persone nelle band. In realtà quello che è successo dopo è stato che alla fine quando siamo diventati professionisti – in realtà non siamo diventati professionisti – siamo davvero andati in tour con Jimi.

Spiega ancora Mason:

Ho conosciuto il batterista di Hendrix Mitch Mitchell abbastanza bene, era fantastico. Avere qualcuno di quella statura che era in un certo senso interessato al mio modo di suonare era davvero importante per me. Da bambino suonavo per divertirmi, ma solo per divertimento, e l’idea di farlo come una specie di lavoro era piuttosto incredibile.

Se ve lo stesse chiedendo, gli altri brani scelti da Mason sono stati “I'll See You In My Dreams” di Joe Brown, “Big Yellow Taxi” di Joni Mitchell, “Woodstock” di Crosby, Stills & Nash, “Rosanna” dei Toto, “I'm A Believer” di Robert Wyatt, “Lovely Rita” dei Beatles, “The Way It Is” di Bruce Hornsby & The Range, “My Generation” degli Who e “The Living Years” di Mike + the Mechanics.

Nick Mason, classe 1944, nel 2018 ha dato vita ai Nick Mason's Saucerful of Secrets con l’intento di portare in tour il primo repertorio dei Pink Floyd. Il tour europeo che la formazione avrebbe dovuto mettere in scena la prossima estate è stato sospeso a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.