Neil Young annuncia l'uscita dell'album "Road of Plenty"

Il cantautore canadese pesca dal suo infinito archivio un nuovo disco 'perduto'.
Neil Young annuncia l'uscita dell'album "Road of Plenty"

Neil Young in questo periodo di quarantena dovuto al Coronavirus ha dato il via alle Fireside Sessions. Oltre ad avere annunciato pubblicazioni d'archivio, come il suo album perduto “Homegrown”. Ora, un nuovo post pubblicato sul suo sito Neil Young Archives, ha descritto nel dettaglio l'uscita di un altro album perduto: “Road of Plenty”.

Nel suo messaggio il cantautore canadese spiega che la canzone "Road of Plenty" ha una lunga storia e che si trasformò in "Eldorado", brano che era originariamente destinato a un album e a un tour di reunion dei Buffalo Springfield nel 1986, evento mai verificatosi, del quale si prende la colpa. Alla fine quella canzone venne pubblicata sull'album "Freedom" del 1989. Scrive Neil Young:

"Avrei dovuto farlo. Apparentemente ero distratto da altre cose. La vita si stava muovendo velocemente, forse un po' troppo in fretta per me."

Young scrive che una versione di “Road of Plenty” venne eseguita nel suo tour del 1986 con i Crazy Horse. “Vi sono incluse anche rarità di quel periodo, tra cui una versione in studio di 17 minuti di “60-0” con i Bluenotes, e la versione originale da studio di “Fuckin' Up”, registrata presso la Hit Factory di New York con Poncho, Charley Drayton (basso ) e Steve Jordan (batteria), la band che suonò con me al 'Saturday Night Live' quando facemmo "Rockin' in the Free World" e "No More". L'album dovrebbe uscire nel 2021.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link
Dall'archivio di Rockol - la videobiografia
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.