Concerti nei Drive-In, il pensiero di Ermal Meta

Il cantautore di origine albanese ha commentato la proposta per rendere possibili i concerti.
Concerti nei Drive-In, il pensiero di Ermal Meta

Lo scorso 21 aprile abbiamo dato notizia che alcune società operanti nel settore della produzione di manifestazioni musicali - ma non solo – hanno proposto, per superare l'incertezza che permane riguardo la durata delle misure restrittive in materia di eventi pubblici attuate per contrastare la diffusione del Coronavirus, di recuperare la formula del drive-in. Sì, proprio quella che permette di assistere a uno spettacolo seduti nella propria automobile. Alcune amministrazioni comunali, incluse quelle delle principali città italiane avrebbero guardato con interesse alla proposta.

Proposta che non ha riscosso l'entusiasmo di chi è protagonista agli spettacoli - nel nostro caso i concerti -, ovvero pubblico e musicisti. Tra quanti hanno accolto la notizia senza mostrare particolare piacere ci sono stati Jovanotti (“I possibili scenari di concerti nei drive-in non mi consolano. La musica si vive insieme”) e Gianni Maroccolo ("Ma anche no"). Anche il promoter Claudio Trotta si è schierato tra i contrari all'iniziativa ("I concerti nei drive in con la gente in auto sono un'idea assurda e inutile").

Ad aggiungersi al gruppo degli scettici alla proposta 'drive-in' anche il cantautore di origine albanese Ermal Meta che, sul suo account Twitter, condividendo la notizia lanciata da Rockol, commenta “Fare i live al drive in effetti come fare l’amore. Tu in salotto e lei in camera da letto.” E a una persona che chiede maggiori spiegazioni, risponde: “Cosa molto semplice. Un concerto senza le persone sotto il palco, ma dentro delle macchine è una cosa paradossale. Certo tutto si può fare, ma decade il senso della condivisione generale che un concerto comporta.”

Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.