Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)

'La direttiva europea sul diritto d'autore è da approvare subito, perché, nei prossimi anni...'
Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)

Il direttore generale di SIAE Gaetano Blandini è stato ospite di Music Biz Cafe, il video appuntamento di Rockol che vede i protagonisti del settore musicale italiano fare il punto, a colazione, sui temi più importanti all'ordine del giorno della filiera creativa e dell'intrattenimento.

Il tema del value gap e del riconoscimento in termini economici della proprietà intellettuale - riportato d'attualità dalla vicenda che ha avuto per protagonista il brano benefico di Roby Facchinetti e Stefano D'Orazio "Rinascerò, rinascerai" - è tornato centrale, alla luce della crisi che ha travolto la filiera culturale causata dall'emergenza sanitaria da Covid-19? "Il recepimento della direttiva UE sul diritto d'autore più che importante è strategico", ha precisato Blandini: "Come ha fatto notare il nostro presidente, il Maestro Mogol, questo passaggio è quello che stiamo chiedendo al governo. E' una cosa da fare immediatamente, perché a fronte del disastro che stiamo vivendo per via dell'emergenza sanitaria il diritto d'autore rappresenterà l'unica fonte di reddito per gli artisti"

"La stima di 200 milioni di euro in perdite di diritti d'autore pubblicata da SIAE a fine marzo purtroppo, a oggi, si è aggravata", prosegue Blandini: "Sette giorni fa, stilando un primo consuntivo con i nostri organi sociali, la stima era salita a 230 milioni. Ora, alla luce degli ultimi sviluppi, è ragionevole pensare che la perdita si attesti intorno ai 270 / 280 milioni di euro"

Come altre società di collecting, SIAE si è attivata per sostenere i propri associati in questo periodo di grave difficoltà: "Il fondo da 60 milioni da destinare agli associati è una delibera quadro che poi dovrà trovare altre approvazioni, in primis dall'assemblea generale che si terrà il 18 settembre prossimo: sono certo che gli organi sociali daranno il proprio assenso all'utilizzo del fondo, del quali i nostri associati potranno beneficiare nel 2021", conclude Blandini, "I 60 milioni serviranno a sostenere le ripartizioni più magre, ma stiamo costituendo un altro fondo da 50 milioni di euro che servirà a dare delle anticipazioni pluriennali a tasso zero ai nostri associati, garantite dai loro stessi diritti futuri".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.