Yungblud: "Il nuovo singolo è una cosa alla Depeche Mode"

Il cantautore inglese parla di "Weird" in uscita il 22 aprile e del suo secondo album.

Yungblud: "Il nuovo singolo è una cosa alla Depeche Mode"

Dominic Richard Harrison in arte Yungblud ha rilasciato un'intervista all'NME e ha parlato del suo nuovo singolo, "Weird!", in uscita il 22 aprile. Su ciò che ha ispirato la nuova canzone, ha detto:

"Cercavo una cosa tipo LCD Soundsystem e Depeche Mode."

Yungblud ha dichiarato che la canzone è stata scritta alla fine dell'anno scorso e si è ispirata alla sua ascesa, culminata con il tutto esaurito al concerto dell'O2 Academy Brixton di Londra.

"Gli ultimi 18 mesi sono stati davvero strani per me. Ho quasi perso mia mamma in un incidente d'auto. Avevo una relazione e mi si è spezzato il cuore. Siamo esplosi e diventati famosi molto rapidamente. Mi è partita la depressione e ho pensato di nuovo al suicidio."

E continua ancora dicendo:

“Mi sembrava di camminare lungo un marciapiede, ma mi sentivo come se stessi per cadere nelle fessure. È stato solo un momento mentale oscuro e contorto. Pensavo che mi avrebbe inghiottito per intero e non mi sarei mai più visto, ma ne sono uscito dall'altra parte.”

Nell'intervista dice che il nuovo disco sarà meno angoscioso del primo, “21 Century Liability” pubblicato nel 2018:

“È una nuova era per me, un'era di ottimismo. Non sono più arrabbiato. Il primo album era arrabbiato e ha portato all'EP (“The Underrated Youth” del 2019). Sono pieno di speranza e mi sento ottimista. Questa canzone parla della fottuta vita. Piangevo mentre scrivevo questa canzone. Ho immaginato una coppia in Fred Perry e Harrington che condividono le cuffie sull'autobus ascoltando questa canzone. Sono seduti lì e sanno che andrà tutto bene.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.