'Non vivete nella paura': la nuova canzone di Bon Iver contro il coronavirus

Il musicista del Wisconsin l'ha pubblicata in rete a sorpresa per raccogliere fondi per aiutare gli operatori sanitari impegnati nella lotta al Covid-19.

"Please don't live in fear". Ovvero: "Per favore, non vivete nella paura". Si intitola così la canzone che Bon Iver ha deciso di pubblicare per raccogliere fondi per aiutare gli operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta al coronavirus. Il brano, pubblicato a sorpresa sulle piattaforme streaming e su BandCamp (dove è possibile scaricarlo a offerta libera - si parte da un dollaro), è un vero e proprio inno contro la paura che il cantautore ha registrato a distanza insieme ai suoi collaboratori.

"La traccia ha viaggiato molto, da un collaboratore all'altro - ha raccontato in un testo scritto per accompagnare l'uscita, su BandCamp - serve a ricordarci che, anche se siamo isolati, non siamo mai soli". Aggiungendo poi che il suo desiderio è quello di "amplificare il bene, donare ai più bisognosi e stringersi intorno alla comunità globale". Il ricavato sarà devoluto a Direct Relief, organizzazione benefica impegnata a sostenere medici, infermieri e personale sanitario.
Una curiosità: "Please don't live in fear" è stata scritta da Justin Vernon - questo il vero nome del cantautore del Wisconsin - campionando una traccia, "Visit Croatia", contenuta all'interno dell'album "To Cy & Lee: Instrumentals vol. 1" del musicista britanico Alabaster dePlume, uscito a febbraio.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.