Graham Nash racconta come nacquero Crosby Stills & Nash

Il musicista inglese militava negli Hollies, ma poi incontrò David Crosby e allora...
Graham Nash racconta come nacquero Crosby Stills & Nash

Il 78enne cantautore inglese, ma americano d'adozione, Graham Nash, ospite dello show radiofonico condotto da Uncle Joe Benson, 'Ultimate Classic Rock Nights', ha ricordato di come fosse già amico intimo di David Crosby prima di incontrare Stephen Stills nella casa del bassista dei Monkees Peter Tork.

Nash incontrò i suoi due futuri compagni di band quando fece un tour negli Stati Uniti con gli Hollies (la band inglese in cui militava, ndr) nel 1966, ma i tre iniziarono a lavorare per diventare Crosby, Stills & Nash solo due anni dopo. Crosby, Stills & Nash pubblicarono il loro primo, eponimo, album nel 1969. Poi si aggiunse Neil Young e il terzetto diventò un quartetto: Crosby Stills Nash & Young.

Ha ricordato quando incontrò David Crosby in Inghilterra:

"Dissi a David, 'Dove stai?' Mi rispose, 'È divertente, sto in questo hotel di Londra chiamato la Casa Bianca. Ma è pieno di signore dai capelli blu e di anziani.' Gli dissi, 'Sai cosa? Vieni a stare con me, nel mio appartamento.' Quindi io e David stringemmo un'amicizia molto profonda."

Una volta nell'appartamento, i due iniziarono a condividere la loro musica, ricorda ancora Nash:

"Mi suonò canzoni come “Deja Vu". Non avevo mai sentito niente del genere in vita mia. Mi fece "Guinevere". Mi suonò "Long Time Gone". E io, "Wow, questo è fantastico!".

Tornato a Los Angeles Graham Nash prese contatto con David Crosby:

“David una sera mi dice, 'Dai, sali in macchina. Voglio che incontri qualcuno'. Vado, 'Oh, Dio, eccoci di nuovo qui.' Guidiamo fino a Mulholland, a casa di Peter Tork, apriamo la porta, ed ecco questo ragazzo che martella sul piano, suonando boogie-woogie, fast rock'n'roll. Era fantastico. Era Stephen Stills. È così che incontrai Stephen.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.