Queen, 47 anni fa usciva il primo album. Tutte le canzoni una per una: “Seven seas of rhye...”

Il 13 luglio del 1973 usciva il primo album, “Queen”, della band di Freddie Mercury. Dal 3 luglio presentiamo, una al giorno, tutte le canzoni del disco, fino al 13 luglio prossimo, giorno in cui pubblicheremo anche un ampio speciale sul disco.
Queen, 47 anni fa usciva il primo album. Tutte le canzoni una per una: “Seven seas of rhye...”

Gli esperti di telefilm chiamerebbero questo frammento di un minuto e quindici secondi teaser, un’anticipazione di quello che accadrà nella prossima puntata. “Seven Seas Of Rhye...” (e i puntini di sospensione fanno la differenza) è un breve assaggio di quello che, in versione completa su “Queen II”, si trasformerà in “Seven Seas Of Rhye” (senza puntini di sospensione), il primo successo da classifica della band.

È quello che si potrebbe definire uno schizzo musicale strumentale, che parte innestandosi nel coro sfumato di “Jesus” con un arpeggio di pianoforte e prosegue in maniera monocorde per tutta la breve durata del brano con l’ingresso di chitarra, batteria e basso, fino a scomparire in una lunga dissolvenza.

Le differenze tra le “Seven Seas Of Rhye” con e senza puntini di sospensione, a parte ovviamente lo sviluppo con strofa, ritornello e middle eight che la versione di “Queen II” ha e quella di “Queen” no, consistono nel ritmo, più lento nella versione solo strumentale e – sorprendentemente – nell’arpeggio di pianoforte iniziale. Un orecchio attento si accorgerà infatti che, mentre l’introduzione di “Seven Seas Of Rhye...” (con puntini) è arpeggiata con una mano sola, quella di “Seven Seas Of Rhye” (senza puntini), più difficile da eseguire tecnicamente, è un arpeggio su due ottave, quindi eseguito con entrambe le mani. Per quanto incompleta e priva di testo, Seven Seas introduce per la prima volta il nome del fatato reame di Rhye, un regno di fantasia che il piccolo Freddie aveva creato insieme con la sorellina Kashmira.

Nel musical “We Will Rock You”, basato sulle canzoni dei Queen e sulla sceneggiatura originale di Ben Elton, i Sette Mari di Rhye sono il luogo in cui gli irriducibili Bohemian vengono imprigionati dopo essere stati lobotomizzati dal perfido Khashoggi.

Ne ha fatta di strada la fantasia di Freddie.

Caricamento video in corso Link

Domani scriveremo della storia dell’album “Queen”

Leggi qui la scheda di “Keep Yourself Alive”

Leggi qui la scheda di “Doing All Right”

Leggi qui la scheda di “Great King Rat”

Leggi qui la scheda di “My Fairy King”

Leggi qui la scheda di “Liar”

Leggi qui la scheda di “The Night Comes Down”

Leggi qui la scheda di “Modern Times Rock'n'Roll”

Leggi qui la scheda di “Son and Daughter”

Leggi qui la scheda di “Jesus”

I testi sono tratti dal libro di Roberto De Ponti “Queen – Opera omnia”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione dell’autore e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Queen” e di tutti gli altri album dei Queen.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/jSL0VJN7tiHKwHBi4_Ik0LWlUHU=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/queen-opera-omnia-copertina.jpg

Dall'archivio di Rockol - La storia di "A Night at the Opera" dei Queen
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.