Tiziano Ferro chiede chiarezza al Governo sui concerti

"Io davvero ho bisogno che si faccia chiarezza, che il Governo ci dia delle risposte e anche si esponga e prenda una posizione per noi", ha detto il cantautore di Latina.
Tiziano Ferro chiede chiarezza al Governo sui concerti

Alla luce delle più recenti disposizioni governative in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e in vista dell’inizio della "fase 2" il prossimo 3 maggio, gli addetti ai lavori - così come molti appassionati - si chiedono quando riprenderanno i concerti e gli eventi dal vivo. Questa sera, 12 aprile, Tiziano Ferro è intervenuto come ospite, in collegamento dalla sua casa di Los Angeles, al programma televisivo “Che tempo che fa”. A margine del suo intervento, il cantautore di Latina ha pronunciato un messaggio rivolto sia al Governo, chiedendo chiarezza e quando sarà possibile riprendere con le attività dal vivo, sia ai fan che attendono di sapere come si evolverà la situazione.

Oltre ad aver eseguito al pianoforte la canzone “Il conforto”, originariamente realizzata con Carmen Consoli e inclusa nell’album di Tiziano Ferro del 2016 “Il mestiere della vita”, la voce di “Rosso relativo” - per rispondere alla domanda di Fabio Fazio: “Il tour non l’hai ancora annullato?” - ha detto:

“La verità è che non sappiamo nulla. I concerti sono formalmente in piedi perché i provvedimenti del Governo, ad oggi, arrivano fino al 3 maggio. Però io davvero ho bisogno che si faccia chiarezza, che il Governo ci dia delle risposte e anche si esponga e prenda una posizione per noi.”

Prendendo a esempio lo spettacolo benefico “Musica che unisce”, organizzato per raccogliere fondi a favore della Protezione Civile, e le altre iniziative che hanno visto artisti e musicisti coinvolti in performance casalinghe per sopperire alla mancanza di eventi dal vivo, Tiziano Ferro ha sottolineato come “in queste settimane il mondo della musica ha veramente fatto vedere di cosa è capace”. Il cantautore ha poi aggiunto:

“In questo momento abbiamo bisogno di una risposta, non per me per il sogno che ho coltivato adesso per un anno, ma per chi ancora oggi continua a comprare biglietti - quasi mezzo milione di persone hanno acquistato biglietti per i miei concerti - penso alle persone che lavorano sul palco e dietro al palco.”

Al fine di “tutelare il pubblico e i lavoratori più fragili” Tiziano Ferro ha poi ribadito che gli artisti e tutti gli addetti ai lavori hanno diritto di sapere quando riprenderanno i concerti e se si potranno svolgere live questa estate anche per “capire come ripartire”. A conclusione del suo intervento, il cantautore di Latina - citando le considerazioni espresse da altri artisti come, tra gli altri, Vasco Rossi che sui social si è rivolto al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte riguardo al riavvio della musica live - ha rivolto un pensiero al pubblico che attende di sapere il destino degli eventi dal vivo: “Tutti i fan ci stanno chiedendo - non solo a me ma a Vasco, Cremonini - cosa faremo. Ecco noi non sappiamo, stiamo aspettando una risposta.”

Dall'archivio di Rockol - racconta il mestiere della vita
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
6 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.