ASCAP, prossima ripartizione rimandata a causa del Coronavirus

La società di collecting americana rinvia i versamenti ai propri associati per i problemi connessi all'emergenza sanitaria. E avvisa: 'Ci sarà un calo di entrate per tutti...'
ASCAP, prossima ripartizione rimandata a causa del Coronavirus

ASCAP, una delle maggiori società di intermediazione del diritto d'autore sul mercato statunitense, ha rimandato dal 6 al 28 aprile la ripartizione delle royalties dei propri soci a causa dell'emergenza causata dall'epidemia di Covid-19: a spiegarlo è stata l'ad della società, Beth Matthews.

"Abbiamo dovuto attendere il termine delle riscossioni del primo aprile per determinare in modo chiaro la liquidità, prima di avviare le pratiche di distribuzione dei pagamenti", ha chiarito la Matthews: "Alcuni dei servizi erogati dai nostri fornitori per elaborare e pagare le ripartizioni sono stati rallentati dal Coronavirus: questo ha innescato un effetto domino che stiamo costantemente monitorando per assicurare la continuità delle nostre operazioni".

Il peggio, però, dovrebbe ancora arrivare: "La pandemia avrà un impatto materiale e negativo, in termini finanziari, su quasi tutti i tipi di licenza: è importante assicurarsi di essere preparati a una contrazione sia dei ricavi che delle distribuzioni", ha proseguito la Williams, "Le nostre entrate diventeranno sempre più variabili finché le attività commerciali resteranno chiuse, e il mercato pubblicitario - che genera ricavi da televisione, radio e pay per view - continuerà ad avere un impatto negativo. Tutto il repertorio che gestiamo subirà un contraccolpo".

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.