Coronavirus: Sony Corp. lancia un fondo da 100 milioni di dollari

La multinazionale giapponese annuncia il suo impegno contro il Covid-19.
Coronavirus: Sony Corp. lancia un fondo da 100 milioni di dollari

100 milioni di dollari: è la cifra che Sony Corp., la multinazionale conglomerata giapponese attiva nei settori dell'elettronica, dei film, della musica e dei servizi finanziari, ha deciso di mettere in campo non solo per aiutare economicamente la comunità dell'industria dell'intrattenimento, una delle più colpite dall'emergenza coronavirus, ma anche per sostenere gli ospedali e per fare in modo che i bambini possano continuare a ricevere lezioni scolastiche da remoto. Non è dato sapere esattamente come Sony supporterà l'industria dell'intrattenimento. Nel comunicato stampa diffuso per annunciare il suo impegno, la multinazionale spiega: "Insieme alle società del gruppo impegnate nel settore dell'intrattenimento, Sony cercherà modi per supportare gli emergenti, gli artisti e tutti coloro che svolgono professioni a sostegno del settore, che sono stati colpiti dalla cancellazione o dal rinvio di concerti ed eventi dal vivo o dalla chiusura di produzioni cinematografiche e televisive".

    100 milioni di dollari: è la cifra che Sony Corp., la multinazionale conglomerata giapponese attiva nei settori dell'elettronica, dei film, della musica e dei servizi finanziari, ha deciso di mettere in campo non solo per aiutare economicamente la comunità dell'industria dell'intrattenimento, una delle più colpite dall'emergenza coronavirus, ma anche per sostenere gli ospedali e per fare in modo che i bambini possano continuare a ricevere lezioni scolastiche da remoto. Non è dato sapere esattamente come Sony supporterà l'industria dell'intrattenimento. Nel comunicato stampa diffuso per annunciare il suo impegno, la multinazionale spiega: "Insieme alle società del gruppo impegnate nel settore dell'intrattenimento, Sony cercherà modi per supportare gli emergenti, gli artisti e tutti coloro che svolgono professioni a sostegno del settore, che sono stati colpiti dalla cancellazione o dal rinvio di concerti ed eventi dal vivo o dalla chiusura di produzioni cinematografiche e televisive".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.