Coronavirus, l’Eurovision diventa uno show senza gara

In barba al Coronavirus l'Eurovision Song Contest non si ferma e propone al pubblico un format alternativo, senza gara, in diretta sabato 16 maggio.
Coronavirus, l’Eurovision diventa uno show senza gara

Si apprende dal sito ufficiale dell’Eurofestival che nonostante l’edizione del 2020 sia stata, come noto, annullata a causa dell’emergenza sanitaria mondiale legata al Coronavirus, l’organizzazione non lascerà comunque a bocca asciutta quanti attendevano la finale della manifestazione che quest’anno avrebbe dovuto andare in scena dal 12 al 14 maggio prossimi in Olanda, a Rotterdam. Già nei giorni scorsi lo staff dell’Eurovision Song Contest aveva fatto sapere che avrebbe valutato qualcosa di diverso dalla tradizionale dinamica dell’evento per mantenere continuità e offrire comunque uno spettacolo al pubblico. Ebbene, il sito ufficiale dell’Eurofestival ha comunicato come intende muoversi, lanciando quello che sarà ufficialmente il sostituto dell’Eurofestival, lo Europe Shine a Light.

Si tratta di uno spettacolo, che sarà trasmesso il 16 maggio prossimo, con tutti i brani originariamente in gara all’Eurofestival, incluso "Fai rumore" del nostro Diodato, a rappresentare l’Italia con la canzone vincitrice dell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Il formato, però, a differenza del classico Eurofestival, sarà privo di gara, perdendo dunque, per quest’anno, la sua dimensione competitiva. A condurre lo show imbastito dall'Ebu e dagli olandese Npo, Nos e Avrotros saranno Chantal Janzen, Edsilia Rombley e Jan Smit. Per l’occasione, fa sapere l’organizzazione, saranno coinvolti anche artisti delle edizioni passate e verrà proposta – si legge – “una hit Eurovision del passato con testo unificato”.

Riferisce poi il sito dell’Eurovision che lo spettacolo sostitutivo durerà circa due ore e che tutti i dettagli relativi al cartellone e alle emittenti che lo trasmetteranno saranno comunicati nelle prossime settimane, ma quel che è certo è che lo show sarà visibile sul canale YouTube ufficiale dell’Eurofestival.

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.