Sting, una canzone per l’Italia: ‘Mi manca il mio paese preferito’

L'ex Police rivolge un messaggio agli italiani e alle italiane, cantando per noi ed esprimendo la sua solidarietà per la battaglia della Penisola contro il Coronavirus.

Sting, una canzone per l’Italia: ‘Mi manca il mio paese preferito’

Tra gli artisti, come i Pearl Jam, Brian May, i R.E.M. e gli U2, che in questi giorni difficili hanno fatto sentire la loro vicinanza all’Italia, particolarmente colpita dalla pandemia di COVID-19 in corso, c’è anche Sting, che ha dedicato a quello che l’ex Police definisce il suo “paese preferito” uno dei brani del suo repertorio, rivolgendolo in particolare alle “persone care che ci mancano”. Il cantante e bassista britannico ha recapitato il suo messaggio all’Italia e agli italiani per mezzo del produttore e pezzo grosso del cinema e della televisione Pascal Vicedomini, che sulla sua pagina Facebook ha condiviso la clip di Sting, ringraziando il musicista e la moglie Trudie Styler e presentandolo in questi termini: “Grazie Sting e Trudie per questo esclusivo messaggio d’amore per l’Italia. La vostra vicinanza al nostro paese e alla nostre gente ci tocca il cuore”. Quanto alla voce di “Message in a Bottle”, Sting introduce così “The Empty Chair”, il brano che ha scelto di dedicare alla Penisola e ai suoi abitanti:

Salve a tutti, miei amici italiani. Sono in Inghilterra, per ora libero dal virus ma come voi sto a casa per tenere la mia famiglia e i miei amici al sicuro. So quanto l’Italia ha sofferto e continua a soffrire. Guardo le notizie ogni giorno e mi rendo conto che quanto è successo in Italia adesso sta accadendo in tutto il mondo. Mi mancate tutti. Mi manca il mio paese preferito. Mi manca la mia bella casa in Toscana.

E ancora:

Sono sicuro che in questo momento terribile molti di voi si sono separati da quelli che amano. Questa canzone parla delle persone care che ci mancano, di chi non può tornare a casa e così lasci al tuo tavolo una sedia vuota per ricordarli.

“The Empty Chair” è stata scritta da Sting insieme al produttore J. Ralph e pubblicato sia come singolo estratto dalla colonna sonora del documentario del 2016 “Jim: The James Foley Story” e sia, in una nuova versione, con la chitarra al posto del piano, nell’album 57th & 9th, il dodicesimo disco solista della carriera di Sting.

Sting è particolarmente legato all’Italia al punto che anni fa ha deciso di acquistare una tenuta, Il Palagio, tra Firenze e Arezzo, a Figline Valdarno, vera e propria seconda casa per il cantante e sua moglie. Là Sting si dedica tra le altre cose alla produzione di olio e vino.

L’ultimo passaggio di Sting sui palchi della Penisola risale allo scorso mese di ottobre, quando l’ex Police è andato in scena al Forum di Assago, nella periferia milanese. Al momento Sting ha in programma un live nel nostro paese anche la prossima estate: il concerto si terrà a Parma il 23 luglio

Dall'archivio di Rockol - Le nuove versioni delle sue canzoni in "My songs"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
20 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.