Classifiche UK, doppio colpo di Akon: numero 1 sia nei singoli sia negli album

Classifiche UK, doppio colpo di Akon: numero 1 sia nei singoli sia negli album
Praticamente sconosciuto sino allo scorso anno, o meglio conosciuto ai soli cultori dell'hip-hop underground, Akon si è preso una doppia e grande soddisfazione: questa settimana si ritrova al primo posto sia nella classifica britannica dei singoli sia in quella degli album. Per quanto riguarda i singoli, "Lonely" si fionda direttamente sul trono saltando a piè pari tutte le altre posizioni e concedendosi il lusso di battere "(Is this the way to) Amarillo" del veterano Tony Christie, che aveva regnato al vertice per ben sette settimane, record che resisteva dal 1998. Il disco di Christie, 61 anni, cala sulla piazza d'onore mentre al 3 ritroviamo "Signs" di Snoop Dogg. Entra al 4 "Mockingbird" di Eminem, e per il white rapper si tratta della tredicesimo posizionamento consecutivo nella Top 10 britannica. "I like the way" dei Bodyrockers scende dal 4 al 5, "Switch" di Will Smith passa dal 5 al 6, fermo al 7 "1 2 step" di Ciara con Missy Elliott, cala all'8 "Girl" delle Destiny's Child. Debutta al numero 9 "Beverly Hills", il nuovo singolo dei Weezer, che arriva esattamente a dieci anni da "Buddy Holly". Chiude la Top 10 "Get low/Lovers & friends" di Lil Jon & The East Side Boyz. Manca per un soffio l'aggancio ai dieci eletti "Smile like you mean it" dei Killers, che si arena sull'undicesima tacca.
Per quanto riguarda gli album, "Trouble" di Akon scatta dal numero due all'uno; anche in questo caso, la vittoria del rapper è da tanto di cappello in quanto il CD che deve cedere il posto al suo è "Devils & dust" di Bruce Springsteen. La raccolta "The singles" dei Basement Jaxx sale dal 3 al 2. Debutta sul terzo gradino "With teeth", l'atteso nuovo album dei Nine Inch Nails di Trent Reznor. Abbastanza inaspettata l'entrata al numero 4: è "Mighty rearranger" di Robert Plant, che precede il disco del Boss. Pubblicato strategicamente dopo i concerti londinesi dei ritrovati Cream di Eric Clapton, "I feel free - Ultimate Cream" entra in sesta posizione. Il resto della Top 15 non vede altre nuove entrate: il primo album solista di Gwen Stefani è settimo, "Definitive collection" di Tony Christie ottavo, "Employment" dei Kaiser Chiefs nono e "The collection" di Shakin' Stevens decimo. Al sedicesimo posto arriva la colonna sonora del nuovo film della saga di "Guerre stellari", al ventesimo esordisce "Cold roses" di Ryan Adams. Per "The unquestionable truth-Pt 1" dei Limp Bizkit per ora è un massacro: il disco infatti debutta ad un quasi incredibile numero 71.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.