Pink Floyd, i 50 anni di “Atom Heart Mother”: una canzone al giorno. “Summer ‘68”

“Atom Heart Mother” dei Pink Floyd è stato pubblicato il 2 ottobre del 1970. E’ un album epocale, e per celebrarne il compleanno abbiamo deciso di presentarvelo integralmente, canzone dopo canzone.
Pink Floyd, i 50 anni di “Atom Heart Mother”: una canzone al giorno. “Summer ‘68”

L’identità di Richard Wright in seno al progetto Pink Floyd si era consolidata da tempo e le sue tessiture strumentali si ponevano ormai come un navigato marchio di fabbrica. Il tastierista aveva già contribuito in passato con brani autografi, cercando di far fronte in prima persona all’impasse del dopo Barrett, ma mancava ancora un pezzo capace di lasciare un’impronta duratura fra le canzoni del gruppo.

Nei mesi precedenti Wright aveva messo in musica uno dei momenti più ambigui della sua esperienza come rock star, quel tour americano dell’estate 1968 che, pur rafforzando la posizione della band oltreoceano, aveva altresì lasciato delle cicatrici sul piano personale e familiare. Fra le varie libertà sperimentate (si dice che il tastierista avesse consumato la sua prima esperienza con l’acido), i Pink Floyd ebbero il primo abboccamento con le groupies locali e, di ritorno dagli States, alcuni della band manifestarono fastidiose malattie veneree.

In “Summer ’68” il tastierista si intrattiene con una di queste ragazze, chiamata Charlotte Pringle, domandandole più volte “Come ti senti?”, apparentemente senza ricevere risposta. Emerge una sofferta presa di coscienza sull’inconsistenza di un rapporto furtivo consumato in una sera californiana (parrebbe il 28 luglio, notte del compleanno del musicista) fra eccessi vertiginosi e ombre maligne.

Musicalmente il brano evidenzia una progressione di accordi stilosa ed emozionante con l’introduzione affidata al pianoforte fissato nel canale destro e alla voce in quello sinistro; seguono il basso, la batteria e il cantato di Wright, con l’organo a rendere la traccia più omogenea. Un tocco di Hammond prelude all’esplosione sonora del ritornello, impreziosito dal suono di tromba ottenuto attraverso un sampler ricreato al mellotron con effetto Brass/Violins. La frase “How do you feel?” è cantata insieme da Wright e Gilmour, con l’aggiunta della chitarra acustica a rinforzare il tappeto musicale. Segue la sezione ottoni (sempre realizzata con il mellotron) che riporta la canzone fra i miasmi orchestrali di “Atom Heart Mother”: l’esecuzione dei fiati sembra ripercorrere quanto realizzato in stile barocco dai Beatles nella loro “Penny Lane”, con l’impiego del trombettista classico David Mason.

Domani scriveremo di “Fat Old Sun”.

Leggi qui la scheda di "If"

Leggi qui la scheda di “Atom Heart Mother” – parte 2

Leggi qui la scheda di “Atom Heart Mother” – parte 1

I testi sono tratti dal libro di The Lunatics “Pink Floyd. Il fiume infinito”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione degli autori e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Atom Heart Mother” e di tutti gli altri album del gruppo.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/vc6JmRdVFwOaCLCU7Gaxb1UiAYc=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/copertina-libro-pink-floyd.jpg

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.