Tekashi 6ix9ine resta in carcere, il giudice nega i domiciliari

Il rapper aveva chiesto di poter scontare il resto della pena presso la sua abitazione, per timore di contrarre il Covid-19: ma per il cantante di 'Dummy Boy' non tutte le speranze potrebbero essere perdute, perché...

Tekashi 6ix9ine resta in carcere, il giudice nega i domiciliari

La giustizia americana ha negato a Tekashi 6ix9ine gli arresti domiciliari, richiesti dagli avvocati del rapper newyorchese come alternativa alla pena in carcere alla luce dei pericoli causati dall'epidemia di Covid-19 diffusasi ormai anche agli Stati Uniti: lo riferisce TMZ. Secondo la testata californiana, tuttavia, la delibera della corte non sarebbe da imputare a un'avversione del giudice nei confronti di Daniel Hernandez - questo il nome all'anagrafe del cantante - ma, piuttosto, a un tecnicismo: allo stato attuale delle cose, esisterebbe un vuoto legislativo che priverebbe il tribunale di un'autorità in grado di farsi garante della richiesta.

Il legale di Tekashi, Lance Lazzaro, ha fatto sapere a TMZ di voler inoltrare direttamente al Bureau of Prisons, l'agenzia federale predisposta all'assistenza e alla custodia dei detenuti, la richiesta di scarcerazione immediata: Hernandez, infatti, soffrirebbe di asma, condizione che lo renderebbe ancora più vulnerabile e a rischio in caso di infezione.

Attualmente detenuto perché giudicato colpevole di tentato omicidio, traffico di droga e di armi, Tekashi 6ix9ine - che durante il processo a suo carico ha accettato di collaborare con gli inquirenti - sarà rilasciato, in mancanza di ulteriori disposizioni, il prossimo mese di agosto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.