Coronavirus: Spotify lancia un fondo da 10 milioni

Ecco Spotify Covid-19 Music Relief project: così la piattaforma di streaming s'impegna a sostenere i musicisti in difficoltà.

Alla fine, il colosso dello streaming musicale si è deciso a scendere in campo e a fare la sua parte per sostenere i musicisti in difficoltà in piena emergenza Coronavirus. La diffusione del Covid-19, come noto, ha messo in ginocchio diversi settori dell'industria, tra cui la discografia e l'intrattenimento dal vivo: tour rimandati, dischi posticipati, attività sospese. Spotify ha lanciato ora un vero e proprio programma per venire in soccorso non solo agli artisti ma anche ad altre figure dell'industria discografica, come si legge nelle prime righe del post con il quale i dirigenti della società hanno annunciato l'iniziativa: "In momenti di grandi sfide, la musica ci può aiutare a rialzarci. Ma proprio ora migliaia di professionisti nel settore della musica hanno bisogno del nostro aiuto".

    Alla fine, il colosso dello streaming musicale si è deciso a scendere in campo e a fare la sua parte per sostenere i musicisti in difficoltà in piena emergenza Coronavirus. La diffusione del Covid-19, come noto, ha messo in ginocchio diversi settori dell'industria, tra cui la discografia e l'intrattenimento dal vivo: tour rimandati, dischi posticipati, attività sospese. Spotify ha lanciato ora un vero e proprio programma per venire in soccorso non solo agli artisti ma anche ad altre figure dell'industria discografica, come si legge nelle prime righe del post con il quale i dirigenti della società hanno annunciato l'iniziativa: "In momenti di grandi sfide, la musica ci può aiutare a rialzarci. Ma proprio ora migliaia di professionisti nel settore della musica hanno bisogno del nostro aiuto".

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.