Dave Grohl su Instagram: ‘Scriverò racconti brevi per condividere momenti della mia vita’

C’è un nuovo profilo su Instagram che risponde al nome di ‘Dave’s true stories’.

Dave Grohl su Instagram: ‘Scriverò racconti brevi per condividere momenti della mia vita’

“Ciao, mi chiamo Dave. A volte suono la batteria. A volte suono la chitarra. A volte racconto storie”, così si apre il messaggio di Dave Grohl, condiviso da un nuovo profilo Instagram che risponde al nome di “Dave’s true stories” e repostato dal profilo della band di “In your honor”.

Con questo post il frontman dei Foo Fighters ha comunicato ai fan in quale modo trascorrerà il proprio tempo durante questo periodo caratterizzato dalla diffusione del Coronavirus e dalle misure da adottare per il contenimento del virus. Come si legge nel messaggio condiviso sui social, il già batterista dei Nirvana ha intenzione di passare le proprie giornate scrivendo brevi racconti attraverso cui raccontare “alcuni dei momenti più ridicoli” della sua vita.

“Sono attualmente alla ricerca di lavoro, così ho pensato di passare il tempo scrivendo brevi racconti veri che facciano sorridere le persone. (Sono anche un completo spastico che non può starsene seduto senza fare nulla)”, ha scritto Grohl e ha aggiunto:

“Mia madre era una brillante insegnante di inglese, mio padre un perfido scrittore di discorsi, quindi a scuola avevo deciso di ribellarmi non prestando attenzione alla grammatica e/o alla punteggiatura. (Questo e riprodurre death metal 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 dallo stereo di camera mia). Quindi, abbiate pietà. Non si ambisce a un premio nobel per letteratura qui.

Non vedo l'ora di condividere con voi alcuni dei momenti più ridicoli della mia vita. Restate sintonizzati!

Lavate le vostre cazzo di mani.

Dave.”

Il frontman dei Foo Fighters ha recentemente raccontato alcuni retroscena bizzarri che hanno caratterizzato il lavoro della formazione di Seattle sull’ideale seguito di “Concrete and Gold”, del quale non si conoscono ancora il titolo e la data di uscita. Grohl, a margine di un’intervista per la rivista britannica Mojo, ha spiegato che le lavorazioni al nuovo album della sua band sono state caratterizzate da una serie di avvenimenti piuttosto strani e ha detto: “Abbiamo iniziato a lavorare e non è passato molto tempo prima che iniziassero a succedere cose strane. Un giorno siamo entrati nella casa e abbiamo trovato tutte le chitarre scordate.”

Dall'archivio di Rockol - Forme e colori dei Foo Fighters
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
14 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.