Riparte il dissing tra Kanye West e Taylor Swift: "Incastrata", "No, hai mentito"

Il rapper nel 2016 la definì "bitch" in una canzone, e sostenne di averle chiesto il permesso. È uscito l'audio completo della telefonata tra i due, ed è partito un nuovo botta e risposta.

Riparte il dissing tra Kanye West e Taylor Swift: "Incastrata", "No, hai mentito"

Le storie tese tra Taylor Swift e Kanye West sono cosa nota e storia antica, da quando il rapper irruppe alla premiazione dei MTV Awards nel 2009, umiliandola in pubbloco sostenendo che la cantante non meritava il premio. L'episodio è stato recentemente-riraccontato nel documentario "Miss Americana", diffuso a febbraio su Netflix ed ebbe uno nuovo climax nel 2016 quando West pubblico "Famous" in "The life of pablo", con il famoso verso: "I feel like me and Taylor might still have sex/Why? I made that bitch famous/Goddamn, I made that bitch famous".

Al tempo West sostenne di avere avvisato la Swift e di averle chiesto il permesso con una telefonata, che venne parzialmente diffusa. Lei - tramite il suo ufficio stampa - negò che Kanye West avesse mai parlato in quella telefonata della parola "puttana".

Nei gironi scorsi è circolato l'audio integrale di quella telefonata e, a sentirlo, la versione veritiera è quella di Taylor Swift: è vero che i due parlarono della canzone, ma la parola "bitch" non venne mai menzionata.

Caricamento video in corso Link

In questi giorni le fazioni, a partire dai fan, si sono riscatenate. Tanto che la Swift ha risposto in una storia Instagram, sostenendo che venne incastrata da Kanye West e che "Quella chiamata" venne registrata illegalmente e manipolata: secondi la cantante questo video dimostra che aveva ragione. Però conclude, c'è qualcosa di più importante da fare, ora, e suggerisce di fare donazioni all'Organizzazione Mondiale della Sanità per occuparsi del corona virus.

Apriti cielo. È arrivata la risposta via Twitter di Kim Kardashian, moglie del rapper, che accusa la Swift di avere riacceso la polemica in un momento delicato: " 

in questo momento di sofferenza che milioni di vittime reali, pensa solo a se stessa.. Ma perché lei continua a parlare, sento di essere rimasta senza scelta se non quella di rispondere, perché sta davvero mentendo 

Per essere chiari, l'unico problema che ho mai avuto in merito alla situazione è che Taylor ha mentito attraverso il suo ufficio stampa che ha dichiarato che Kanye non ha mai chiamato per chiedere il permesso ... "Hanno parlato chiaramente, quindi ho fatto vedere a tutti.  Nessuno ha mai negato che la parola "bitc" è stata usata senza il suo permesso.

Questa invece il post della Swift, che ha fatto rispondere ulteriormente dal suo ufficio stampa, che ha controaccusato la Kardashian di avere manipolato un'altra volta le dichiarazioni della cantante, tagliando pezzi di comunicati e usandoli fuori contesto per sostenere la sua tesi. Finirà mai questa diatriba?

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/Lef0FwDm7lDQdxlw0mNUmrvMng8=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fimagez.tmz.com%2Fimage%2Fd8%2F4by3%2F2020%2F03%2F24%2Fd8f98f65df074a58bab5f44208f1a990_md.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.