Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: Björk, live al National Theatre, Reykjavík, 1999

Il Coronavirus ci ha costretto in casa ma non ci ha fatto passare la voglia di live: in attesa che riprendano le danze, ecco alcune delle più grandi performance di sempre

Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: Björk, live al National Theatre, Reykjavík, 1999

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus Rockol vi propone i migliori concerti dei più grandi artisti internazionali. Mentre guardi gratuitamente questo concerto, puoi contribuire ad aiutare chi sta combattendo contro l'epidemia di Coronavirus. Manda un SMS o chiama da numero fisso il numero solidale della Nazionale Italiana Cantanti: 45527, aggiungendo l'hashtag #iosuonodacasa
Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale WINDTRE, Tim, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali.
Da rete fissa, sempre al numero 45527, è possibile donare 5 € o 10 € con Tim, Vodafone, WINDTRE, Fastweb e Tiscali, 5 euro con TWT, Convergenze, PosteMobile.
I fondi raccolti sono destinati ad aumentare i posti "unità posto letto rianimazione" (letto, respiratore, pompa, infusionali, monitor) disponibili per l'emergenza Coronavirus (COVID-19) dell'ospedale Niguarda di Milano.

I meno giovani ricorderanno l'Homogenic Tour di Bjork, serie di eventi che tenne occupata la cantante e compositrice islandese tra l'estate del '97 e l'inverno del '99: due date furono programmate anche in Italia, il 7 novembre del '97 a Firenze e il 19 luglio del '98 a Fano. Le tappe più prestigiose, tuttavia, la tournée le fece segnare tra USA, Gran Bretagna ed Europa centrale, con soste - tra le altre venue - allo Shepherd's Bush Empire di Londra, allo Zénith di Parigi, all'Hammerstein Ballroom di New York e all'Hollywood Palladium di Los Angeles.

Caricamento video in corso Link

Tuttavia il gran finale, Bjork, volle riservarlo al pubblico di casa, con una doppia data - il 5 e 6 gennaio del '99 - al Teatro Nazionale di Reykjavík: una struttura sicuramente più piccola e meno prestigiosa di quelle che avevano ospitato i suoi show precedenti, ma che senza dubbio rappresentava il migliore finale per una delle tournée più fortunate mai intraprese dalla star di "Army of Me". Che, per l'occasione, in scaletta inserì queste canzoni:

SETLIST

Vísur Vatnsenda-Rósu
Hunter
Come to Me
All Neon Like
You've Been Flirting Again
Isobel
Immature
Possibly Maybe
Venus as a Boy
I Go Humble
5 Years
Human Behaviour
Bachelorette
Hyperballad
Violently Happy
Pluto

BIS #1

The Anchor Song
Alarm Call
Jóga
Play Dead

Grandi concerti aspettando che riprendano i concerti: guardali qui.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.