Lo scherzo dei Black Sabbath che poteva portare alla morte Bill Ward

Bill era ubriaco, si tolse i vestiti e allora i suoi compagni di band pensarono bene di...
Lo scherzo dei Black Sabbath che poteva portare alla morte Bill Ward

L'ex chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi, ospite di un episodio della serie Icons di Gibson TV, ha raccontato un aneddoto relativo a uno scherzo, non proprio simpatico e molto stupido, che ebbe come sfortunato protagonista il batterista della band di Birmingham Bill Ward. Uno scherzo che gli avrebbe potuto addirittura procurare la morte.

Racconta Iommi:

“Una notte, Bill Ward, si incazzò come un pappagallo. Voglio dire, era ubriaco fradicio, tornò a casa (...) si tolse i vestiti e, per qualche sciocca ragione, abbiamo avuto l'idea di dipingerlo d'oro. Avevamo delle bombolette spray e lo abbiamo spruzzato d'oro ovunque, poi lo abbiamo laccato con della vernice trasparente. All'inizio rideva, ma poi si ammalò di brutto (Iommi simula conati di vomito).”

Dopo che lo stato di salute di Bill Ward peggiorò, Tony chiamò il 911 e richiese l'intervento di un'ambulanza. Ricorda che i medici si arrabbiarono molto e gli dissero che lo avrebbero potuto anche uccidere, ecco il suo racconto: 

“Quindi ho telefonato al 911 (il numero per le emergenze, ndr) e dissi, 'È un'emergenza, possiamo avere un'ambulanza?'. 'Cosa ha?', 'Beh, è dipinto d'oro'. E loro, 'Cosa?'. 'L'abbiamo dipinto d'oro e sta vomitando'. Naturalmente uscirono e ci fecero a pezzi. 'Idioti, avreste potuto ucciderlo!'. E gli fecero una grande iniezione per rianimarlo. Dissero, 'Dobbiamo togliere subito questa roba'. Quindi tornammo in garage, prendemmo uno sverniciatore e iniziammo a strofinarlo su di lui e, naturalmente, diventò tutto rosso. Era come una barbabietola. Fu davvero stupido, voglio dire, non abbiamo davvero mai pensato alle conseguenze. Avrebbe potuto morire lì.”

Dall'archivio di Rockol - Paranoid, Il capolavoro dei Black Sabbath
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.