Coronavirus, Spotify chiude gli uffici

L'annuncio del fondatore e presidente del gigante dello streaming.

Anche Spotify annuncia la chiusura dei suoi uffici in seguito all'emergenza Coronavirus, diffusa ormai in tutto il mondo. Il gigante dello streaming va così ad aggiungersi alle varie società che già negli scorsi giorni hanno deciso di adottare misure organizzative precauzionali per contenere il più possibile il diffondersi del virus e salvaguardare la salute degli impiegati (tra queste anche Sony Pictures Entertainment, che ha spento le luci dei suoi uffici a Londra e Parigi). Ad annunciare la decisione è il fondatore e presidente della società svedese, Daniel Ek: "Ho chiesto ai dipendenti di Spotify di lavorare da casa per le prossime due settimane a causa dell'aumento del rischio di essere contagiati dal Covid-19. Tutti noi abbiamo l'obbligo di impedirne la diffusione. Spero che altre aziende svedesi seguano il nostro esempio".

    Anche Spotify annuncia la chiusura dei suoi uffici in seguito all'emergenza Coronavirus, diffusa ormai in tutto il mondo. Il gigante dello streaming va così ad aggiungersi alle varie società che già negli scorsi giorni hanno deciso di adottare misure organizzative precauzionali per contenere il più possibile il diffondersi del virus e salvaguardare la salute degli impiegati (tra queste anche Sony Pictures Entertainment, che ha spento le luci dei suoi uffici a Londra e Parigi). Ad annunciare la decisione è il fondatore e presidente della società svedese, Daniel Ek: "Ho chiesto ai dipendenti di Spotify di lavorare da casa per le prossime due settimane a causa dell'aumento del rischio di essere contagiati dal Covid-19. Tutti noi abbiamo l'obbligo di impedirne la diffusione. Spero che altre aziende svedesi seguano il nostro esempio".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.