Coronavirus, SIAE: 'Perdite di incassi pari a 23 milioni di euro in una settimana'

La Società Italiana Autori ed Editori rende note le proposte fatte al Governo per far fronte alla crisi generata dall'emergenza sanitaria.

Coronavirus, SIAE: 'Perdite di incassi pari a 23 milioni di euro in una settimana'

Arrivano le prime stime di SIAE sugli effetti del Coronavirus sull'industria dell'intrattenimento italiana. E, come è facile intuire dando un'occhiata al lungo elenco di concerti rinviati, sospesi o annullati, non sono certamente rassicuranti. La spesa al botteghino per eventi di spettacolo ha fatto registrare perdite di incassi pari a 23 milioni di euro per la settimana dal 23 febbraio al 1° marzo, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le cifre relative ai singoli settori, precedute tutte dal segno meno, sono le seguenti: 4,1 milioni di euro per quanto riguarda i concerti, 7,3 milioni per quanto riguarda le proiezioni cinematografiche, 7,2 milioni per quanto riguarda gli spettacoli teatrali, 2,5 milioni per quanto riguarda attività di ballo e 1,8 milioni per quanto riguarda le mostre.

SIAE fa sapere di aver registrato mancati incassi relativi al diritto d'autore pari a 1,7 milioni di euro. Due sono le proposte fatte dalla Società Italiana Autori ed Editori al Governo nel corso dell'incontro tenuto ieri, 4 marzo, al Ministero dei Beni Culturali a Roma tra i rappresentanti della filiera culturale italiana e la sottosegretaria del Mibact Anna Laura Orrico per discutere la serie di provvedimenti straordinari da adottare per far fronte alla crisi generata dall'emergenza sanitaria: "Quella di destinare una parte o tutto l'attuale fondo per la creatività giovanile (il 10% della cosiddetta "Copia privata") agli autori meno noti e che ricevono meno soldi dal diritto d'autore, ai compositori e ai mandatari; e quella di permettere ai produttori discografici e agli organizzatori di concerti di poter usufruire sull'anno successivo, vista l'emergenza, di crediti di imposta sulla base del minor fatturato che avranno quest'anno", spiega il direttore generale Gaetano Blandini.

Dall'archivio di Rockol - Album italiani: le copertine più belle di sempre
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.