Coronavirus, dopo lo stop ai concerti l'appello al sindaco dei club milanesi

I gestori dei locali di musica dal vivo del capoluogo lombardo chiedono al loro primo cittadino di farsi loro portavoce: 'Ammortizzatori sociali e altro per evitare un disastro'

Coronavirus, dopo lo stop ai concerti l'appello al sindaco dei club milanesi

Il grido di aiuto lanciato dai locali medio piccoli attivi nella filiera milanese della musica dal vivo - già raccolto nella giornata di oggi da Rockol sotto forma dell'intervento di Rodrigo D'Erasmo, elemento degli Afterhours e direttore artistico di Germi - si è concretizzato in un appello lanciato dai gestori delle attività impegnate nel live al sindaco di Milano Beppe Sala: l'ordinanza con la quale Regione Lombardia ha imposto lo stop agli spettacoli di musica dal vivo almeno fino alla prossima domenica, primo marzo, per arginare la diffusione del Coronavirus non solo è costata - stando a stime riferite da Assomusica - oltre 10 milioni di euro al comparto del live a livello nazionale, ma potrebbe portare a un "disastro in termini di fallimenti, posti di lavoro e riduzione del PIL cittadino oltre che regionale". L'appello al primo cittadino del capoluogo lombardo è stato lanciato dalle pagine social della Milano Music Week, ed è stata sottoscritta da alcune delle principale venue cittadine di media / piccola capienza come Santeria, Circolo Magnolia, Rocket, Mare Culturale Urbano, Base, Circolo Ohibò.

Nell'appello si legge:

"Egregio Signor Sindaco, Le chiediamo di rappresentarci in questa emergenza che in pochi giorni ha catapultato l'intero settore del commercio, dei bar, degli spettacoli e degli eventi culturali in un baratro, facendo tremare un sistema economico complesso e delicato.
Non contestiamo le decisioni prese dalla Regione, non abbiamo le competenze per farlo, anche se non comprendiamo alcune esenzioni attuate, ma quello che chiediamo in maniera accorata é di considerare insieme all'urgenza sanitaria anche l'emergenza economica e sociale.
Il nostro settore, che ha contribuito a portare Milano a risplendere nel mondo, è messo in ginocchio dal divieto di operare, dalla paura insita nei nostri cittadini e dall'incertezza assoluta in cui siamo obbligati ad operare. La mancanza di liquidità non concede tempo ulteriore alle imprese. Le economie collegate agli eventi e alla somministrazione interessano diversi settori che costituiscono il tessuto cittadino, non hanno una rappresentanza unica ed è per questo che chiediamo a Lei di portare avanti un'istanza urgente con la massima solerzia.
Chiediamo di far presente al governo di attivare immediatamente ammortizzatori sociali e provvedimenti per azzerare gli adempimenti fiscali nell'immediato onde evitare un disastro in termini di fallimenti, posti di lavoro e riduzione del PIL cittadino oltre che regionale.
Le chiediamo di far presente a Regione Lombardia e al Ministro della Salute l'importanza di stabilire regole chiare e ponderate per tutti gli operatori senza discriminazioni in un settore articolato come il nostro.
Ci appelliamo a Lei, sig. Sindaco perché sappiamo quanto tenga alla sua/nostra cittá e perché crediamo possa rappresentarci tutti come cittadini, imprenditori e lavoratori senza interessi singoli di categoria alcuna".

Music Biz Cafe, parla Davide D'Atri (presidente e ad di Soundreef)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.