Sanremo 2020, parla Sergio Cerruti (Afi): 'Successe cose misteriose. Ora bisogna cambiare'

"Le persone che lavorano nell'organizzazione sono le stesse da anni. Ecco come possiamo cambiare le cose": intervista al presidente dell'Associazione fonografici italiani, che invita i discografici a rivoluzionare il Festival.

"Il Festival di Sanremo? Una grande kermesse che non muove interessi nell'industria discografica, ma solo nell'industria dell'intrattenimento": così Sergio Cerruti, presidente dell'Afi (Associazione fonografici italiani), commenta i piazzamenti nella hit parade dei dischi dei cantanti che hanno partecipato quest'anno alla manifestazione e le performance in classifica delle canzoni presentate in gara. I dati, già riportati da Rockol, parlano chiaro: nei primi sette giorni successivi alla settimana del Festival, sullo streaming - che guida sempre di più i ricavi, rappresentando quasi la metà di quelli totali dell'industria discografica - le canzoni hanno ottenuto numeri di gran lunga inferiori a quelli dello scorso anno (4,5 milioni di ascolti per il vincitore Diodato e la sua "Fai rumore", contro gli 8,2 di "Soldi" di Mahmood). Più rassicuranti i dati relativi ai passaggi radiofonici e ai piazzamenti in classifica, tanto per quanto riguarda gli album (sei dischi sanremesi in top ten, contro i due dello scorso anno) quanto i singoli (nove brani contro i sette del 2019).

    "Il Festival di Sanremo? Una grande kermesse che non muove interessi nell'industria discografica, ma solo nell'industria dell'intrattenimento": così Sergio Cerruti, presidente dell'Afi (Associazione fonografici italiani), commenta i piazzamenti nella hit parade dei dischi dei cantanti che hanno partecipato quest'anno alla manifestazione e le performance in classifica delle canzoni presentate in gara. I dati, già riportati da Rockol, parlano chiaro: nei primi sette giorni successivi alla settimana del Festival, sullo streaming - che guida sempre di più i ricavi, rappresentando quasi la metà di quelli totali dell'industria discografica - le canzoni hanno ottenuto numeri di gran lunga inferiori a quelli dello scorso anno (4,5 milioni di ascolti per il vincitore Diodato e la sua "Fai rumore", contro gli 8,2 di "Soldi" di Mahmood). Più rassicuranti i dati relativi ai passaggi radiofonici e ai piazzamenti in classifica, tanto per quanto riguarda gli album (sei dischi sanremesi in top ten, contro i due dello scorso anno) quanto i singoli (nove brani contro i sette del 2019).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.