Uno studio rivela l'età in cui i ragazzi scoprono la loro band preferita

L'indagine ha approfondito anche il rapporto genitori-figli in relazione alla musica.
Uno studio rivela l'età in cui i ragazzi scoprono la loro band preferita

Un nuovo studio condotto da TickPick ha rivelato l'età in cui i fan della musica hanno maggiori probabilità di scoprire la loro band preferita, scoprendo che i genitori influenzano il gusto musicale dei loro figli.

Il sondaggio è stato condotto su un campione di 500 genitori che ascoltano musica ed è giunto alla conclusione che questi a seguire sono i dieci fattori più importanti nel determinare il gusto di un giovane fan: radio, film, padre, madre, amici, fratelli, TV, concerti e festival, social media e, da ultimo, hobby e interessi.

Lo studio rivela inoltre che l'età media in cui i fan della musica scoprono la loro band preferita è di tredici anni, sei mesi dopo essersi avvicinati alla musica esplicita. Il 31% dei genitori non sono d'accordo l'uno con l'altro su quello che dovrebbe essere il gusto musicale dei propri figli, mentre i ragazzi che vanno ai concerti con i loro genitori hanno maggiori probabilità di poter dire di avere un legame più forte con la loro mamma e il loro papà.

Secondo il sondaggio, il 43% dei genitori e dei ragazzi hanno come genere preferito condiviso il pop, mentre l'hip-hop/rap è il genere preferito tra i ragazzi e il rock classico è il preferito dal 38% dei genitori. Il 75% dei genitori che si considerano fan della musica indie hanno dichiarato di aver cercato di influenzare il gusto musicale dei propri figli, mentre questa cosa vale solo per il 62% dei genitori che amano la musica pop.

Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.