Beatles: la Apple vince una causa da 77 milioni di dollari

La società che ancora cura gli interessi commerciali dei Fab Four ha dichiarato guerra ai produttori illegali di merchandise in nordamerica

Beatles: la Apple vince una causa da 77 milioni di dollari

Un tribunale della Florida ha emesso una sentenza che impone a 77 imputati - nessuno dei quali si è presentato in tribunale del corso dell'ultima udienza prevista dal dibattimento - di versare un milione di dollari a testa alla Apple Corps, società fondata dai Beatles nel 1968 che ancora cura gli interessi commerciali legati all'eredità dei Fab Four: l'accusa - poi accolta dal giudice americano - sosteneva che attraverso la messa in commercio non autorizzata di prodotti recanti i marchi "Beatles", "The Beatles" e "Yellow Submarine gli imputati riuscissero a godere di ingenti guadagni causando un "danno irreparabile" ai legittimi titolari dei diritti.

La lotta senza quartiere alla contraffazione del merchandise sarebbe da inquadrare in una precisa strategia commerciale adottata dalla Apple, che per massimizzare i profitti extra discografici alla fine dello scorso anno aveva siglato un accordo con la controllata di Sony Music Thread Shop per la creazione e la commercializzazione del merchandise legato al gruppo proprio in nordamerica.

Dall'archivio di Rockol - Giles Martin racconta "Sgt. Peppers Lonely Heart Club Band"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.