Bruce Springsteen, niente tour nel 2020 con la E Street Band?

È Little Steven, in un’intervista radiofonica, a far trapelare la ferale notizia, per ora non ancora ufficiale: i piani del Boss sarebbero stati rimandati. Intanto, però, esce una nuova raccolta di brani live, “Under covers”
Bruce Springsteen, niente tour nel 2020 con la E Street Band?

È sempre lui, il chitarrista e spalla del Boss: qualche mese fa aveva fatto sperare i fan con un “rimanete sintonizzati”; ora, con una semplice frase altrettanto semplice, arriva doccia gelata: “Diciamo che nel 2020 pensavo di essere più impegnato”, ha dichiarato nei giorni scorsi a Sirius XM sulla E Street Radio, il canale dedicato al Boss.

Questa la trascrizione letterale del passaggio incriminato della trasmission:e

Jim Rotolo (conduttore): Sei pronto per tornare on the road e fare qualcosa?
Little Steven: (ridendo) Buffo che tu melo chieda. Io ero pronto! Ero davvero pronto. Quello che posso dire ora è poco, non voglio fare notizia.  “Diciamo che nel 2020 pensavo di essere più impegnato. Possiamo dirlo. Ma Al momento, il 2020 sembra essersi liberato.
Dave Marsh (Conduttore): passiamo alla domanda successiva

A tagliare corto il discorso è Dave Marsh, storico biografo del Boss, conduttore del canale radio ma anche marito di Barbara Carr, co-manager di Bruce: non vuole quindi che si diffondano ulteriori “rumour” su un tour di cui si parla da tempo. 
Springsteen a più riprese, durante la promozione del film legato a “Western stars”, ha detto di avere scritto un album per la E Street Band e di voler tornare on the road con il gruppo. Parlando con Repubblica lo scorso autunno, aveva parlato esplicitamente di un ritorno nel nostro paese 2020, dopo l’incisione dell'album. Diversi post del produttore Ron Aniello lasciano intendere che la band sia ancora in  studio, e che il disco che dovrebbe precedere il tour sia ancora in fase di registrazione: difficile quindi che esca prima dell’estate

Little Steven, dal canto suo, sa bene le regole del Boss: è solo lui che decide, spesso all’ultimo, e un tour è ufficiale quando arriva un comunicato stampa. Poco dopo questa intervista si è parzialmente corretto “Non lo sappiamo con certezza. Quando Bruce vorrà annunciare qualcosa, lo farà. Nel frattempo dovremmo tutti portare a spasso i nostri cani e goderci la vita”.


La notizia però trova riscontro anche su Asbury Park Press, sito di informazione del New Jersey ben informato sulle cose del boss: Max Weinberg, scrive la testata sta pianificando un ritorno on the road, ma con la sua band e il suo Jukebox (passato dall’italia la scorsa estate) 

Continuo a fare i miei spettacoli con il Jukebox, cinque, sei volte al mese, quindi è quello che ho intenzione di fare. Di solito prendo gennaio, febbraio e marzo di pausa ... e ricomincio a giocare dal 1 ° aprile di quest'anno e proseguo fino a dicembre, è quello che ho intenzione di fare

L’ultimo show della E Street Band risale a inizio 2017, in Nuova Zelanda. Nell’estate 2016 Springsteen era stato in Europa, Italia compresa: gli show erano stati annunciati a febbraio, ma in un momento in cui la E Street Band era già in pista, avendo cominciato a suonare nel gennaio dello stesso anno in America. 

Piccola consolazione: sulle piattaforme streaming è comparsa un nuovo volume delle “Live series”, raccolte tematiche di brani live dagli archivi del Boss. Questo volume si intitola “Under covers”, è dedicato ai brani di altri artisti, contiene perle come la sua versione di “Staying alive” dei Bee Gees o di “Purple rain”, suonata pochi giorni dopo la morte di Prince. È inclusa anche una “Lucille” di Little Richard suonata a San Siro nel 2016. A proposito sempre di cover, ecco la recente puntata di "Playlist", la nostra rubrica dedicata ai grandi del rock, in cui andiamo alla riscoperta delle canzoni del Boss rilette da altri artisti:

 

 

Dall'archivio di Rockol - Bruce Springsteen racconta Asbury Park
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.