Mia Martini, ‘Fammi sentire bella’: parla Caterina Caselli

In un'intervista per Repubblica Caterina Caselli, la cui etichetta pubblicherà "Fammi sentire bella", l'inedito di Mia Martini, ha ripercorso la genesi della canzone.
Mia Martini, ‘Fammi sentire bella’: parla Caterina Caselli

“Sono felice di aver resistito alle richieste, aspettando il luogo giusto per farla ascoltare”, così Caterina Caselli, che per la sua Sugar Music pubblicherà l’inedito di Mia Martini “Fammi sentire bella” il prossimo 28 febbraio, si è espressa in un’intervista di Silvia Fumarola per la Repubblica, sul brano, scritto da Giancarlo Bigazzi e Angelo Valsiglio, che il pubblico potrà ascoltare in anteprima il 27 febbraio su Rai3 nel docu-film “Mia Martini, fammi sentire bella” dedicato alla cantante.

“Non volevo che si mischiasse con operazioni commerciali. Sono state sempre dalla parte di Mimì”, prosegue la Caselli raccontando anche che ascoltando la canzone la sorella Loredana Berté “si è commossa, credo che non sapesse di questa canzone”. Aggiunge ancora Caterina Caselli: “La acquistammo grazie a una segnalazione di Gianna Bigazzi, che aveva un rapporto di amici profondo con Mimì”.

“Mia Martini, fammi sentire bella” è stato diretto da Giorgio Verdelli in collaborazione con Micaela Berlini e include, sulla scia del filo conduttore fornito dall’attrice Sonia Bergamasco, testimonianze e ricordi di figure come le sorelle Loredana, Leda e Olivia, i nipoti, la stessa Caterina Caselli, Dori Ghezzi e autori che negli anni hanno scritto per Mia Martini. Ma che cosa pensa di Domenica Berté, detta Mimì, in arte Mia Martini, Caterina Caselli? Racconta sempre la cantate e produttrice discografica sulle pagine di Repubblica: “Nella voce aveva la dolcezza e il graffio, come se accentuasse nello spartito certi passaggi. Quando sentii ‘Minuetto’ dissi: accidenti, ha un’estensione pazzesca, come fa?”.

Nel corso dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, giunta a conclusione lo scorso sabato, Tiziano Ferro ha aperto la sua “residency” al Festival cantando “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini nella prima serata della rassegna, lo scorso 4 febbraio. Il Premio della Critica del Festival è, a partire dal 1982, dedicato a Mia Martini, la prima ad averlo vinto e l’artista che l’ha conquistato più volte nel corso della sua carriera.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.