Sanremo 2020: il confronto tra Amadeus e Baglioni. Le canzoni volano in radio, ma non sullo streaming

Un'analisi ragionata delle performance in classifica delle canzoni in gara al Festival di Sanremo 2020: ecco come stanno andando in radio, su Spotify e nelle vendite. Rivelazione Pinguini Tattici Nucleari.

Sanremo 2020: il confronto tra Amadeus e Baglioni. Le canzoni volano in radio, ma non sullo streaming

Le performance in classifica delle canzoni in gara al Festival di Sanremo 2020 rendono onore al passato da deejay di Amadeus: pur non brillando particolarmente sulle piattaforme di streaming (dove nei giorni successivi alla fine della manifestazione hanno riscosso numeri decisamente inferiori a quelli fatti registrare dalle canzoni del Festival 2019), i brani sanremesi si impongono in radio, il più tradizionale dei canali di fruizione musicale. Lì, a sorpresa, svettano i Pinguini Tattici Nucleari e la loro "Ringo starr": la band bergamasca - terza classificata al Festival - ottiene ottimi risultati anche nelle vendite, piazzando al secondo posto tra i dischi la riedizione del suo ultimo album "Fuori dall'hype" (in testa c'è la compilation del Festival), in attesa degli album del vincitore Diodato e di Francesco Gabbani, usciti entrambi oggi (per scoprire come saranno andati nelle vendite bisognerà attendere il prossimo venerdì). Il vincitore conquista invece il primo posto tra i singoli con la sua "Fai rumore", seguito dal cantautore toscano con "Viceversa" e dagli stessi Pinguini Tattici Nucleari.

Con buona pace di chi prima dell'inizio del Festival si domandava chi m*nchia fossero - testuali parole - i Pinguini Tattici Nucleari, "Ringo Starr" di Riccardo Zanotti e soci guida la classifica delle canzoni sanremesi più trasmesse dalle radio nell'ultima settimana, stando ai dati di RadioAirplay. Quello della band è il brano italiano più suonato dalle emittenti, dietro a "Blinding lights" di The Weeknd e davanti a "Rapide" di Mahmood, sul podio. Al quarto posto troviamo "Fai rumore" di Diodato, al quinto "Andromeda" di Elodie, al sesto "Me ne frego" di Achille Lauro. In top ten, al decimo posto, anche "Viceversa" di Francesco Gabbani. Amadeus può dirsi più che soddisfatto, considerando che l'anno scorso solamente due delle ventiquattro canzoni presentate al Festival di Baglioni erano riuscite ad imporsi nella top ten dell'airplay radiofonico, nei sette giorni successivi alla fine della manifestazione: "Soldi" di Mahmood (che aveva conquistato il primo posto) e "Rolls Royce" di Achille Lauro. Nelle settimane successive avevano poi risalito la china "Cosa ti aspetti da me" di Loredana Berté, "I tuoi particolari" di Ultimo e "Per un milione" dei Boomdabash, come potrebbe succedere quest'anno con "Dov'è" de Le Vibrazioni, "Tikibombom" di Levante, "Gigante" di Piero Pelù, "Musica (E il resto scompare)" di Elettra Lamborghini, "Carioca" di Raphael Gualazzi e "Rosso di rabbia" di Anastasio, tutte presenti tra le prime quaranta posizioni. Reggeranno anche una volta svanito l'effetto-Festival?

Meno positivi i dati relativi agli ascolti sulle piattaforme di streaming, frequentate in larga misura dai giovanissimi. La canzone più ascoltata su Spotify, tra quelle presentate sul palco dell'Ariston, è "Fai rumore" di Diodato, con 4,5 milioni di riproduzioni. Dietro di lui troviamo "Ringo Starr" dei Pinguini Tattici Nucleari e "Me ne frego" di Achille Lauro (ottavo nella classifica finale del Festival), con 4 milioni di riproduzioni circa. Bene Francesco Gabbani ed Elettra Lamborghini: le loro "Viceversa" e "Musica (E il resto scompare)" hanno totalizzato ad oggi 3,2 milioni di ascolti. Più in basso ci sono "Andromeda" di Elodie (2,8 milioni) e "Tikibombom" di Levante (2,4 milioni). Alle canzoni in gara nel 2019 era andata decisamente meglio: a sette giorni dalla fine del Festival "Soldi" di Mahmood aveva totalizzato 8,2 milioni di riproduzioni, seguita da "I tuoi particolari" di Ultimo con circa 5,9 milioni e "La ragazza con il cuore di latta" di Irama con 4,5 milioni. Sopra i due milioni di ascolti anche "Senza farlo apposta" di Shade e Federica Carta (2,9), "Rolls Royce" di Achille Lauro (2,8) e "Per un milione" dei Boomdabash (2,4).

Su YouTube il video che ad oggi ha ottenuto il maggior numero di visualizzazioni è quello della lite tra Bugo e Morgan sulle note di "Sincero": 11 milioni di clic (ma su Spotify il brano si aggira intorno al milione di ascolti). 6,6 milioni di visualizzazioni per la prima performance di Achille Lauro con "Me ne frego", quella in cui l'artista romano si è presentato sul palco con un lungo mantello, prima di rimanere con indosso solamente un tutina trasparente. 5,7 milioni di clic per la prima esecuzione di "Fai rumore" di Diodato e per quella di "Viceversa" di Gabbani. Quanto ai videoclip ufficiali: quello di "Fai rumore" è vicino ai 6 milioni di visualizzazioni, quelli di "Viceversa" e di "Musica (E il resto scompare)" si aggirano intorno ai 5 milioni, in attesa della clip ufficiale della canzone di Achille Lauro (che non è stata ancora pubblicata).

Anche le classifiche di vendita, come i passaggi radiofonici, premiano - almeno per il momento - le scelte di Amadeus. I Pinguini Tattici Nucleari piazzano al secondo posto tra i dischi più venduti negli ultimi sette giorni la riedizione del loro album "Fuori dall'hype" (al primo c'è la compilation di Sanremo 2020), davanti alla raccolta di duetti di Marco Masini per i suoi trent'anni di carriera (quarto posto), alla riedizione di "Magmamemoria" di Levante (quinto posto), a "This is Elodie" di Elodie (uscito già prima dell'inizio del Festival in digitale e poi lo scorso venerdì anche in formato fisico, non è riuscito a spingersi oltre il sesto posto) e a "Atto zero" di Anastasio (decimo posto). Sono sei, in totale, i dischi sanremesi presenti tra le prime dieci posizioni, mentre l'anno scorso solo l'album di Irama era riuscito a piazzarsi in top ten (quelli di Ultimo e di Mahmood uscirono nelle settimane successive). Il Festival conquista anche la classifica dei singoli, con ben nove canzoni tra le prime dieci posizioni (contro le sette dello scorso anno): in testa "Fai rumore" di Diodato (in attesa dell'album), seguito al secondo posto da "Viceversa" di Francesco Gabbani, al terzo da "Ringo Starr" dei Pinguini Tattici Nucleari e poi - nell'ordine - "Me ne frego" di Achille Lauro, "Musica (E il resto scompare)" di Elettra Lamborghini, "Andromeda" di Elodie, "Per sentirmi vivo" dell'emergente Fasma, "Tikibombom" di Levante, "Dov'è" de Le Vibrazioni.

di Mattia Marzi

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.