Diodato: ‘Ho scoperto due belle persone: un tour Bugo-Morgan sarei andato a vederlo’

Cosa ne pensa il vincitore di Sanremo 2020 della polemica per eccellenza del Festival? Ce lo ha raccontato nella sede di Carosello Records, a Milano...

Diodato: ‘Ho scoperto due belle persone: un tour Bugo-Morgan sarei andato a vederlo’

Tra aneddoti, impressioni e progetti futuri, Diodato, che il Festival l’ha vinto con la sua “Fai rumore”, ci ha detto la sua anche sulla polemica per eccellenza di Sanremo 2020, la chiacchieratissima querelle Bugo-Morgan che ha portato all’espulsione dei due artisti dalla rassegna. Alla domanda se il cantautore tarantino si sia fatto un’idea di quello che è accaduto tra Cristian Bugatti, in arte Bugo, e Morgan, che si erano presentati a Sanremo con il brano “Sincero”, incluso nell’ultimo capitolo discografico di Bugo, la voce di “Babilonia” ha spiegato di non avere in mente un quadro così chiaro della situazione. “Non bene. Non lo so, ho sempre avuto questo atteggiamento comunque di rispetto nei confronti degli altri, non sono mai stato uno che voleva sapere, mai curioso da quel punto di vista e non mi piace andare a cercare il torbido sempre. Mi dispiace che sia accaduta questa cosa perché ho scoperto anche grazie al Festival due belle persone che conoscevo poco”, ha risposto Antonio Diodato, proseguendo: 

Vedere quelle cose lì ti fa anche un po’ male perché comunque avevano una bella canzone, era una bella occasione. Se immaginavo un tour Bugo-Morgan mi sarebbe piaciuto andarlo a vedere. E mi dispiace un po’. Poi ho pensato anche alla storia della musica che è sempre stata fatta di band che si odiavano e che arrivavano sul palco, suonavano e poi ognuno a casa sua senza neanche salutarsi. Quindi sono cose che succedono nella musica, che sia successo poi su quel palco dà un’attenzione e amplifica tutto.

Il cantautore ha poi raccontato di non aver più visto nessuno dei due colleghi dopo quanto accaduto e dopo la conclusione del Festival.

Diodato, classe 1981, in quanto vincitore di Sanremo 2020 rappresenterà, con il suo brano, l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest: come vi abbiamo raccontato qui gli scommettitori sono ottimisti sull’effetto che “Fai rumore” farà all’Eurofestival. Dopo l’esordio nel mercato del disco nel 2013 con “E forse sono pazzo”, Diodato ha pubblicato “A ritrovar bellezza” nel 2014, “Cosa siamo diventati” nel 2017 e domani, 14 febbraio, darà alle stampe il suo ultimo disco, inclusivo del brano sanremese, “Che vita meravigliosa”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
22 apr
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.