I Me contro Te spiegati ai boomer, ‘Siamo ‘Bim bum bam' 3.0.’

Liù & Sofì si presentano e raccontano a Rockol il loro primo album, ‘Il Fantadisco dei Me contro Te’.

I Me contro Te spiegati ai boomer, ‘Siamo ‘Bim bum bam' 3.0.’

Sofia Scalia e Luigi Calagna sono i Me contro Te, due ragazzi della provincia di Palermo - rispettivamente di 22 e 27 anni - che si sono fatti conoscere attraverso i video pubblicati sul loro canale YouTube, il quale al momento conta 4,73 milioni di iscritti, e hanno raggiunto il successo grazie a una serie tv su Disney Channel. Il duo, noto anche come Luì & Sofì - dopo una linea di abbigliamento, un album di figurine e aver presentato due libri, un diario, un libro di storie e il film “La vendetta del Signor S” - il prossimo 14 febbraio pubblicherà il suo primo album musicale dal titolo “Il Fantadisco dei Me contro Te”. Luigi, pensando a come poter spiegare chi sono i Me contro Te ai boomer e agli adulti, dice:

“I Me contro Te, possiamo dire, sono la ‘Melevisione’ 2.0, oppure ‘Bim bum bam' 3.0.”

“La musica è sempre stata la nostra passione, e quindi era un nostro sogno, un giorno, poter fare un disco musicale”, racconta Sofia a cui fa eco Liù che, spiegando come mai il duo ha deciso di pubblicare un album e come questo si relaziona al loro progetto, dice: “Quello che vogliamo fare oggi è creare intrattenimento per i più piccoli a 360°, in tutte le piattaforme, in tutti i modi e con tutti i mezzi. Quindi la musica è uno di questi.”

“Il Fantadisco dei Me contro Te” includerà 8 brani inediti - comprese le due canzoni “La vendetta del Signor S” e “Insieme” contenute nel film di Gianluca Leuzzi con i Me contro Te - e la versione karaoke delle tracce che, con le voci di Luì & Sofi, aiuteranno i bambini a cantare.

“Tutte le canzoni che abbiamo messo all’interno del disco raccontano un pezzettino di noi”, narra Luigi parlando del disco e, spiegando le tracce dell’album, dice: “Il primo brano del disco, “La vendetta del Signor S”, parla della nostra storia con il signor S mentre la canzone “Insieme” trasmette la morale del film, sottolineando l’importanza dell’aiuto delle altre persone”.

Il disco dei Me contro Te unirà diversi generi musicali, oltre a brani dance come “Slime song” presenterà anche brani più romantici, come per esempio “Me con te” che, racconta Sofia è il suo pezzo preferito: “Il titolo ‘Me con te’ è un buon gioco di parole, visto che noi siamo i Me contro Te ma nella vita reale siamo fidanzati. È una sorta di poesia d’amore ed è la canzone che più ci rappresenta.”

La versione karaoke del disco è nata dall’idea di voler proporre anche nell’album l’intento di Luì & Sofì di coinvolgere i loro fan - per lo più bambini tra i 5 e gli 11 anni - e farli divertire con la musica. “Noi ci teniamo che i bambini, quando guardano i nostri video o ascoltano le nostre canzoni, non siano solo una parte passiva. Noi vogliamo che diventino parte attiva. Tutto quello che facciamo è pensato per invitare chi ci segue a mettersi in gioco”, racconta Sofia a Rockol e sottolinea: “Non volevamo che il disco fosse semplicemente un ascolto per i bambini, ma un invito a divertirsi con i loro amici, a scatenarsi e a cantare le nostre canzoni.” Questo, racconta Luigi, è anche il segreto del loro successo come Youtuber, insieme al loro essere sempre solari e spontanei in tutto quello che fanno. 

La passione per la musica è nata in Luigi e Sofia durante l’adolescenza. Sofì, quando era più piccola, partecipava al coro della chiesa e prendeva lezioni di canto; la giovane palermitana, inoltre, svela di essere sempre stata una fan di Shakira ma di apprezzare anche cantati italiani come Tiziano Ferro e Laura Pausini. Luì, invece, racconta: “La passione per la musica a me è iniziata nell’adolescenza, quando avevo una rock band, facevamo cover dei Green Day. Tuttora suono la chitarra e quindi la musica mi ha sempre accompagnato per tutta la crescita.” Luigi poi aggiunge: “Già da ragazzo il sogno era di fare un cd con una casa discografica e quindi, oggi, poter aver questa possibilità è davvero come realizzare un sogno.”

A margine dell'l’incontro i Me contro Te raccontano anche l’invito ricevuto a partecipare come ospiti alla settantesima edizione di Sanremo e, spiegando come mai non hanno accettato, dicono: “La vicenda Sanremo è stata per noi divertente, surreale quasi. Eravamo impegnati in giro per la promozione del film quando, a un certo punto, esce un articolo intitolato ‘I Me contro Te a Sanremo’. Noi non ne sapevamo nulla, nessuno ci aveva detto nulla e abbiamo iniziato a ricevere chiamate da parenti amici che ci chiedevano spiegazioni.” Luigi narra poi: “Questa storia va avanti finché poi sotto data - una decina di giorni prima del Festival - ci arriva una mail ufficiale dove ci dicono: ‘Ragazzi avremmo il piacere di avervi ospiti di una di queste serate.’ Per noi è stato un super onore solo che eravamo troppo vicini alla data e non siamo riusciti proprio a organizzarci. Stavamo promuovendo il film e finendo il disco che sarebbe uscito.”

Parlando dei loro progetti futuri, i Me contro Te raccontano che gli piacerebbe intraprendere un tour di concerti. “Adesso che abbiamo le canzoni sarebbe bello fare un concerto”, ammette Luì e aggiunge: “Questo è l’ultimo step. Stiamo facendo tutto, quindi adesso rimane fare un bel tour.”

Luigi e Sofia concludono dicendo: “Il nostro sogno, fino a un mese fa, era quello di realizzare un film e fare un cd musicale. Oggi il nostro sogno è quello di fare un secondo film e un secondo disco musicale.”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.