Iron Maiden, parla Bruce Dickinson: 'Non ci ritireremo mai, cazzo'

Il frontman dei veterani dell'heavy britannico ha lei idee molto chiare sul futuro: 'Potremmo stare a incassare diritti e fare soldi senza fare niente. Ma non succederà mai, perché...'

Iron Maiden, parla Bruce Dickinson: 'Non ci ritireremo mai, cazzo'

Prima di salire su un aereo e sbarcare a Torino per fare da speaker al Gran Prix Fie 2020 il frontman degli Iron Maiden Bruce Dickinson era a Bucarest per presentare la sua autobiografia "What Does This Button Do?" e fare due chiacchiere con i fan locali.

Alla domanda posta da un fedelissimo sul destino della formazione di "Brave New World" dopo un eventuale ritiro dalle attività musicali degli attuali elementi, la voce di "The Book of Souls" ha risposto: "Bella domanda. C'è sempre speranza. 'Dopo il ritiro degli attuali elementi' potrebbero esserci un mucchio di nuovi membri pronti a prendere il nostro posto. Non vogliamo nemmeno quei cazzo di ologrammi. Potremmo usare dei tizi che ci somigliano ma che non sono noi: buona idea. Ce ne staremmo a casa a non fare niente e a incassare diritti senza fare nulla. Ottimo! Non succederà, perché non andremo mai in pensione, cazzo!".

Il concetto, seppure in modo meno pungente e colorito, era già stato espresso dal bassista Steve Harris lo scorso mese di luglio nel corso di un'intervista con lo speaker di SiriusXM Eddie Trunk: "Siamo tutti d'accordo che quando sentiremo di non farcela più ne parleremo e probabilmente metteremo fine al gruppo", aveva detto Harris, "Ma al momento non ci sentiamo così. Ce la facciamo ancora, davvero. Stiamo bene, tutto qui. Quindi tutto a posto, fino a ora: non voglio sfidare la sorte, ma siamo ok".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
24 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.