Sanremo 2020, le dichiarazioni a caldo dei vincitori. Video

I primi tre classificati del Festival in sala stampa subito dopo la proclamazione: le loro dichiarazioni.
Sanremo 2020, le dichiarazioni a caldo dei vincitori. Video

Come da tradizione, dopo la proclamazione del vincitore i primi tre classificati del Festival di Sanremo - Diodato, Francesco Gabbani e i Pinguini Tattici Nucleari - arrivano in sala stampa per raccontare le loro impressioni a caldo.

I primi a parlare ai giornalisti sono i Pinguini Tattici Nucleari, terzi con "Ringo Starr":

"Quando siamo partiti ci siamo detti: 'Dalla 20esima alla 15esima posizione sarà un bel risultato'. Siamo al terzo posto. Ci sentiamo Ringo Starr, abbiamo rispettato la filosofia della canzone. È strano per noi essere qui, perché è un pubblico nuovo. Chi avremmo voluto vedere sul podio? Ci piacevano Anastasio, Rancore, Levante, Gualazzi".

Medaglia d'argento per Francesco Gabbani:

"Sono veramente soddisfatto e contento di questo secondo posto. Era un esperimento, partecipare al Festival con questa canzone: 'Viceversa' ha crismi diversi rispetto a 'Occidentali's karma'. Prima parlavo con Diodato: non voglio passare da buonista, sono contento che abbia raggiunto questo risultato, in questo momento se lo merita. È un artista vero, che scrive canzoni e canta con l'anima aperta".

E infine in sala stampa arriva il vincitore Diodato:

"Ci sto capendo veramente poco. Sono in preda a un'emotività che non sono in grado di gestire. Sin dal primo giorno di questo Festival mi sono sentito accolto con un calore che non mi aspettavo di trovare. Ricevere tutti questi premi è una cosa molto inaspettata, che mi riempie di gioia e mi rende felice per tutte le persone che hanno lavorato con me in questi anni, dagli esordi ad oggi, che mi hanno accompagnato in ogni singolo passo. Oggi stanno godendo tutti con me e sono felice di poter condividere con loro questi premi. Lo dedico alla mia città (è nato ad Aosta, ma è cresciuto a Taranto), una città in cui bisogna fare rumore. Lo dedico a tutti quelli che lottano. Lo dedico a Rodrigo D'Erasmo, che ha diretto l'orchestra e a Edwyn Roberts, che ha scritto la canzone con me. Credo ci sia musica importante in questo paese e voglio ringraziare tutti voi che la riconoscete e che lottate per far conoscere alla gente la buona musica italiana".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.