Sanremo 2020, il litigio Morgan - Bugo: parla il direttore d'orchestra Simone Bertolotti

Il produttore e coautore del brano 'Sincero' difende il cantautore di 'Sentimento westernato' dalle accuse del frontman dei Bluvertigo: 'Le sue dichiarazioni sulla vicenda del tutto irreali'

Sanremo 2020, il litigio Morgan - Bugo: parla il direttore d'orchestra Simone Bertolotti

Con un lungo messaggio pubblicato sulla propria pagina Facebook ufficiale, Simone Bertolotti - produttore e coautore del brano "Sincero", portato in gara alla settantesima edizione del Festival di Sanremo da Bugo e Morgan e oggetto dello scontro che ha condotto (dopo un plateale scontro sul palco nella serata di ieri, venerdì 7 febbraio, in diretta televisiva) all'esclusione del duo lombardo dalla competizione canora - ha voluto fornire la sua versione da testimone diretto dei fatti che nelle ultime ore stanno infiammando il teatro Ariston, e che sono stati raccontati direttamente da Marco Castoldi a Red Ronnie in una telefonata resa disponibile sul Web - a questo indirizzo - dal Dj e conduttore:

Tra i passaggi più rilevanti della lunga lettera aperta, si legge:

"Questo messaggio è per fugare ogni dubbio sulla vicenda Bugo Morgan, che ha valso la squalifica dal festival di sanremo, e per replicare in modo onesto e comprovabile, alle dichiarazioni del tutto irreali divulgate da Marco Castoldi (in arte Morgan)".

"La commissione del festival ci comunica di essere stati selezionati.
Da qui inizia una serie di vicende al limite del sopportabile, che sono sfociate in tentativi di sabotaggio continui, ricatti ed atti vandalici nel mio studio.
Morgan lamenta di non aver preso parte alla realizzazione di “Sincero”, ma non ricorda di dire che c’è stata massima disponibilità da parte di tutto il team creativo.
Disponibilità che ha infangato, non presentandosi agli appuntamenti in studio, ripetutamente".

"La sera della diretta [di giovedì], Bugo disorientato dai continui cambiamenti di Morgan, e dall’impossibilità di pianificare la performance, canta tutto il brano.
E l’arrangiamento prende l’ultimo posto a causa della totale mancanza di rispetto e professionalità di Morgan.
Non voglio neppure commentare quanto successo la sera dell’eliminazione, perché troppo palese e non interpretabile.
Non c’è giustificazione.
Da una parte un violento che offende il proprio partner e tutte le persone coinvolte (telespettatori compresi) e dall’altra, un ragazzo che fa l’unica cosa possibile: difendere la propria dignità, di uomo ed artista".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.