Concerti: Google vuole rivoluzionare (con una start-up) l'industria del live

Demand, società nata dall'incubatore del gigante controllato da Alphabet, permetterà di programmare le attività dal vivo in modo 'rivoluzionario'

Concerti: Google vuole rivoluzionare (con una start-up) l'industria del live

Google ha lanciato - per mezzo del suo incubatore Area 120 -  una nuova start-up, chiamata Demand, che permetterà ad artisti e manager di organizzare le attività dal vivo grazie a una continua e approfondita analisi dei big data generata dalle statistiche basate sui numeri fatti registrare dall'industria della musica dal vivo: come spiegato dai responsabili del progetto in occasione della conferenza organizzata a Los Angeles da Pollstar, sito specializzato in musica dal vivo, la start-up permetterà agli agenti di gruppi e cantanti le migliori città dove organizzare i concerti, i prezzi dei biglietti più efficaci da applicare, trovare artisti spalla e monitorare l'andamento delle prevendite in vista di eventuali aggiunte al calendario in caso di rapporto spoporzionato tra domanda e offerta di date.

"Tutte le volte che ho fatto vedere queste funzionalità ai manager delle band loro hanno sbattuto la testa sul tavolo dicendomi: 'Questa devo farla vedere ai miei clienti'", ha spiegato a Forbes il cofondatore Nick Turner, al quale ha fatto eco l'ad della start-up Parag Vaish: "E' l'applicazione vincente dello studio dei dati nell'ambito dell'intrattenimento musicale dal vivo: stando alle ricerche, il 70% dei mercati mondiali ha fame di biglietti. E questo è un settore molto ampio dove ancora l'industria che lo gestisce non sfrutta i big data. Farlo potrebbe avere forti ripercussioni sull'ecosistema della determinazione dei prezzi dei biglietti".

La start-up è stata ben accolta da Tim Leiweke, ad della società di live promoting Oak View Group in passato dirigente del colosso della musica dal vivo AEG: "Oggi l'industria dei concerti è cambiata: Demand offre agli addetti ai lavori strumenti importanti per capire il posizionamento di un artista sul mercato, fornendo dati su pubblicità e promozione e predicendo il successo o il fallimento di un tour".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.