USA, un incendio mette in pericolo il mercato mondiale del vinile

Un rogo devasta la Apollo Masters, una delle due produttrici al mondo di acetati per la produzione di LP e 33 giri. Gli esperti: 'Un disastro che avrà ripercussioni a livello planetario'

USA, un incendio mette in pericolo il mercato mondiale del vinile

Il mercato del vinile, unico segmento del comparto dei supporti fisici a reggere - seppur fatte le dovute proporzioni, perché essenzialmente appannaggio di un pubblico di nicchia - all'onda d'urto dello streaming nella distribuzione di musica registrata, potrebbe accusare una drammatica battuta d'arresto a causa di un incidente verificatosi nelle ultime ore in california: lo stabilimente di Banning, in California, della Apollo Masters, è stato distrutto da un incendio ieri, giovedì 6 febbraio.

"E' con grande tristezza che vi annunciamo la distruzione degli impianti della Apollo Master, che a causa di un incendio hanno sùbito danni catastrofici", hanno fatto sapere i responsabili della società sul sito Web ufficiale dell'azienda: "La notizia migliore è che tutti i nostri dipendenti sono sani e salvi. Il nostro futuro, a questo punto, è incerto, e stiamo valutando le opzioni disponibili per continuare a operare in questa difficilissima situazione".

L'incidente, apparentemente di interesse locale o al massimo nazionale, ha per la verità rilevanza mondiale. Come spiegato a Pitchfork da Ben Blackwell, cofondatore - insieme all'ex White Stripes Jack White - della Third Man Records, una delle etichette più attive sul mercato del vinile, la cessazione - seppure, si spera, temporanea - delle attività da parte della Apollo Masters potrebbe mettere in ginocchio il comparto a livello globale: "Da quello che ho capito, questo incendio potrebbe rappresentare un problema a livello mondiale", ha spiegato il discografico, "Ci sono solo due aziende che producono acetati [le "matrici" utilizzate per stampare su vinile 45 e 33 giri] al mondo. Una è la Apollo, l'altra è la giapponese MDC, che aveva già problemi a evadere gli ordini prima di questo disastro. Credo che questo incidente interesserà tutti, non solo la nostra etichetta, anche bisognerà vedere come andrà a finire. Non voglio fare l'allarmista, ma cerco di essere realista piuttosto che eccessivamente ottimista".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.