UK, agenzia pubblicitaria apre etichetta (e promette spazi ad artisti nuovi)

UK, agenzia pubblicitaria apre etichetta (e promette spazi ad artisti nuovi)
Chi ha ancora interesse, oggi, ad aprire un’etichetta discografica? Un’agenzia pubblicitaria, per esempio: succede in questi giorni in Inghilterra dove una azienda importante del settore, BBH, ha deciso di investire ulteriormente nel business musicale affiancando ad una preesistente società di edizioni, Leap Music, una casa discografica destinata ad acquisire e sfruttare commercialmente registrazioni fonografiche originali. Poiché i tempi sono cambiati, d’altra parte, Leap Masters (questo il nome dell’etichetta) non produrrà e distribuirà, salvo casi particolari, Cd destinati ai negozi di dischi ma venderà i suoi master esclusivamente sotto forma di download digitali via Internet e di realtones per telefoni cellulari. Con un vantaggio non indifferente dal punto di vista promozionale e competitivo: le canzoni che metterà in commercio saranno quelle che il pubblico ha modo di ascoltare negli spot pubblicitari confezionati con la collaborazione di BBH, che lavora con marchi commerciali importanti come Audi, Levi’s e Sony Walkman, ma anche di altre agenzie (McCann Erickson, per esempio) con cui Leap Music ha sviluppato stretti rapporti d’affari; l’“esposizione” pubblica della canzone verrà ulteriormente potenziata dal coinvolgimento delle aziende clienti nello sforzo promozionale e nella distribuzione on-line.
I promotori dell’iniziativa, che possono già contare su un catalogo di una quarantina di titoli acquisiti attraverso la società di edizioni, spiegano che è loro intenzione promuovere in questo modo anche artisti giovani e senza contratto, garantendo loro una royalty “generosa” sulle sincronizzazioni pubblicitarie. Le vie della musica (e del marketing) sono infinite.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.