Flea dopo un concerto dei Red Hot Chili Peppers collassa nel backstage

Il bassista della band californiana racconta di come dà tutto se stesso sul palco.

Flea dopo un concerto dei Red Hot Chili Peppers collassa nel backstage

Il bassista dei Red Hot Chili Peppers Flea ha concesso una intervista al magazine britannico Clash Music dove parla della sua autobiografia, “Acid for the Children”, pubblicata lo scorso autunno, e di come l'abbia scritta per cercare di capire meglio se stesso.

Ecco cosa ha detto Flea:

“Uno dei temi presenti nel mio libro e il voler capire me stesso. Del genere, 'Cosa mi ha spinto? Cosa mi spinge? Perché ho sempre fatto ciò che ho fatto?' Tipo, con i Chili Peppers: ogni volta che salgo sul palco con i Chili Peppers do tutto quello che ho, fino al punto in cui crollo sfinito dopo lo spettacolo, e mi spingo fino al punto in cui mi fa male. Ma lo faccio perché sento di doverlo fare. Quando vado su un palco, devo dare tutto quello che ho. E penso che ci sia una ragione per questo, e potrebbe non essere la ragione più salutare. Tipo, cosa mi spinge? È perché voglio dimostrare a tutti, cose come, 'Per favore, amatemi! Guardatemi, lo sto facendo!' O è perché desidero davvero così tanto comunicare? C'è qualcosa dentro di me che desidera così tanto l'amore che mi sento come se dovessi farlo duramente per communicare con il pubblico? Oppure è solo perché ammiro un'opera d'arte e so che il mio lavoro è fare tutto il possibile per crearla? Cercare di capire quello di me stesso è il grande tema del mio libro".

Caricamento video in corso Link

La band californiana sarà in concerto in Italia la prossima estate alla Visarno Arena di Firenze, nell'ambito del Firenze Rocks, il 13 giugno.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.