Metallica, il futuro della band? ‘Non sappiamo cosa succederà’

Ai fan che reclamano il seguito di “Hardwired... to Self-Destruct” (e ai giornalisti che ne domandando esplicitamente le sorti), il cantante dei Metallica risponde...
Metallica, il futuro della band? ‘Non sappiamo cosa succederà’

Nel corso della sua prima apparizione pubblica dopo l’inizio del percorso di riabilitazione intrapreso a partire dallo scorso mese di settembre il frontman dei Metallica James Hetfield ha scambiato qualche parola con Blabbermouth al Peterson Automotive Museum di Los Angeles, dove si è svolta l’inaugurazione dell’esposizione "Reclaimed Rust: The James Hetfield Collection” delle macchine di Hetfield.

Interrogato sulla sorte di un eventuale seguito di “Hardwired. to Self-Destruct” del 2016 il cantante statunitense ha messo in evidenza come il pensiero del futuro, al momento, per i Metallica, sia qualcosa in continuo divenire: “È una bella domanda” – ha detto Hetfield – “Non lo sappiamo. Al momento, sono qui seduto al Peterson Museum e non so quello che succederà dopo. Questo è il bello. Ci siederemo e penseremo a quello che è meglio per noi. Qualsiasi cosa stia arrivando, non sappiamo di cosa si tratti”. Conclude infine la voce di “Nothing Else Matters”: “E in qualche modo ci godiamo la paura dell’ignoto, un po’, e ci lasciamo spaventare giusto quanto basta per sentirsi vivi”.

Riflessioni simili sono state sollevate anche dal batterista dei Four Horsemen Lars Ulrich un paio d’anno fa, quando il musicista aveva spiegato come il fatto che i Metallica soffrano il timore di ripetersi avesse condizionato i cambiamenti, a volte anche bruschi, della formazione. “Ci siamo sempre sentiti come se fossimo stati all’interno di un viaggio creativo che ha sempre bisogno di essere rinvigorito, reinventato”. E ancora: “E penso che noi, come persone, abbiamo paura di ripeterci o paura di rimanere bloccati. E forse a tal punto che potresti criticarci che lo combattiamo troppo”. Entrando poi nel dettaglio del percorso musicale dei Metallica Ulrich spiegava: “Penso che potremmo aver fatto un paio di virate a un certo punto che erano quasi troppo, semplicemente perché non vogliamo essere imprigionati in quello che la gente vuole da noi cazzo, e nessuno ci terrà fermi, e continueremo a cambiare ogni volta”.

I Metallica torneranno sul palco sul finire del mese di marzo, dopo che la ripresa del tour era stata posticipata per permettere a Hetfield di dedicarsi al suo percorso terapeutico.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.