Elton John racconta la storia di "Song for Guy"

Il musicista inglese scrive del brano incluso nell'album "A Single Man" e di quando Gianni Versace gli disse...
Elton John racconta la storia di "Song for Guy"

Nell'ottobre del 1978 Elton John pubblicò “A Single Man”, il suo dodicesimo album in studio. Una grossa, grossissima, novità contraddistingue quel disco: manca nei crediti il nome di Bernie Taupin. Questo è il primo disco del musicista di Pinner senza l'apporto del suo paroliere, della sua anima gemella, dell'amico e compagno di lavoro insostituibile. In “A Single Man”, il posto di Taupin viene preso da Gary Osborne.

Il tour a supporto di “A Single Man” sarà lungo e pieno di soddisfazioni. Una di queste, forse la più grande, è quella che porterà Elton John ad esibirsi, primo artista pop occidentale, in Unione Sovietica. Un totale di otto concerti, quattro a Leningrado (l'odierna San Pietroburgo) e quattro a Mosca. L'ultimo live in terra di Russia ebbe luogo il 28 maggio 1979 alla Rossiya Hall e venne trasmesso in diretta alla radio dalla BBC, l'emittente di stato britannica. Proprio nei giorni scorsi è stato pubblicato l'album “Live in Moscow 1979” (leggi qui la nostra recensione), resoconto di quella esibizione che vide salire sul palco Elton John con la sola compagnia del percussionista Ray Cooper.

La canzone che chiude la tracklist di “A Single Man” si intitola “Song for Guy”. Un brano strumentale lungo circa sei minuti e mezzo che sarebbe diventato, nel tempo, una delle composizioni più amate dai fan di Elton John. Nella sua autobiografia “Me” (leggi qui la nostra recensione), pubblicata lo scorso anno, il musicista inglese racconta come nacque “Song for Guy” e, in più, aggiunge un gustoso aneddoto legato a questa canzone.

Caricamento video in corso Link

Ecco cosa scrive Elton John in “Me”:

“Una domenica a Woodside (ndr, la sua residenza), depresso e strafatto, scrissi un brano strumentale che rifletteva il mio umore, cantandoci sopra un unico verso: 'Life isn't everything'. L'indomani mattina seppi che un ragazzo di nome Guy Burchett che lavorava per la Rocket (ndr, l'etichetta discografica di proprietà di Elton John, ora chiusa) era morto in un incidente di moto quasi nello stesso momento in cui stavo scrivendo il brano. Decisi di intitolarlo “Song For Guy”. Non avevo mai composto nulla di simile: la mia casa discografica anericana si rifiutò di pubblicarlo come singolo – mandandomi su tutte le furie -, ma in Europa fu una hit clamorosa”.

E questo è l'aneddoto legato alla canzone:

“Anni dopo, quando conobbi Gianni Versace, mi disse che era la sua preferita fra le mie canzoni. Non faceva che ripetermi quanto la trovava straordinariamente coraggiosa. Secondo me esagerava un po'; era insolita, certo, ma non l'avrei definita 'coraggiosa'. Poco dopo scoprii che Gianni aveva capito male il titolo: “Song for a Gay””.

Dall'archivio di Rockol - Il "Farewell Yellow Brick Road Tour" all'Arena di Verona
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.