Il ritorno dei Ricchi e Poveri: finalmente una buona notizia da Sanremo 2020

E bisognerebbe invitare anche Toto Cutugno.

Il ritorno dei Ricchi e Poveri: finalmente una buona notizia da Sanremo 2020

La ricostituzione - d'occasione o più stabile che sia - e la partecipazione al Festival 2020 come ospiti dei Ricchi e Poveri è, insieme alla presenza, pure come ospiti, di Al Bano e Romina, "la prima cosa bella", la prima notizia piacevole che arriva dal fronte sanremese, dopo tante inutili, pretestuose polemiche.
(No, non sto scherzando - e già sento che vi prudono le dita dalla fretta di andare a scrivere sui social "ma non vi chiamate Rockol? che c'entrano i Ricchi e Poveri con il rock?").
Anzi, per dirla tutta, bisognerebbe anche che al Sanremo 2020 venisse invitato anche Toto Cutugno, che quarant'anni fa ha vinto il Festival con "Solo noi" (e trent'anni fa, così per dire, ha vinto l'Eurovision Song Contest).
Perché è giusto che artisti come Toto Cutugno, Al Bano e Romina, i Ricchi e Poveri siano ospiti al Festival dei settant'anni? Perché partendo dai Festival ai quali hanno partecipato hanno portato la canzone italiana nel mondo - almeno nelle parti del mondo in cui al pubblico piacciono le canzoni melodiche: il Sud

america e i paesi dell'Est Europa.
Sì, lo so: non sono "moderni". Ma chi se ne frega. Neanche gli ABBA sono "moderni", ma stanno a buon diritto nella storia della musica popolare. Neanche i Queen sono "moderni", eppure stanno a buon diritto nella storia della musica pop/rock.
Oh, certo: quando Al Bano e Romina, i Ricchi e Poveri, Toto Cutugno frequentavano il Festival di Sanremo, io li sbeffeggiavo, sui giornali sui quali allora scrivevo, e invocavo a gran voce che il Festival cambiasse musica, si aprisse al "nuovo che avanza(va)". Ma ero giovane, avevo venticinque anni, e stupido, come tutti i giovani, che peraltro hanno tutto il diritto di essere stupidi e incendiari. E' il loro compito.
Però a un certo punto della vita, e del mestiere di giornalista, bisogna saper guardare indietro e contestualizzare. E se contate quante canzoni dei Festival degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta sono entrate nella storia della canzone italiana, e ne confrontate il numero complessivo con quello delle canzoni memorabili dei festival degli anni Novanta, Zero e Dieci, vi rendete conto della disparità. Basta guardare le canzoni scelte per la terza serata del Festival 2020 e ve ne rendete conto anche voi.
(A proposito della terza serata, sta diventando il refugium peccatorum di quelli che a Sanremo non ci vogliono andare in gara, o non sono stati ammessi, però al passaggio sul palco dell'Ariston non vogliono rinunciare. Accoppiate improbabili, presenze incongrue, terzetti improvvisati: povere canzoni dei Festival passati, che massacro le aspetta…).
Se penso al "nuovo che avanza" di cui invocavo quarant'anni fa la presenza al Festival - stupidamente, ripeto, perché il Festival non è il luogo per innovare, ma il luogo per celebrare - mi rendo conto che di quel "nuovo", nella storia più ampia della canzone italiana, è avanzato pochissimo. E ci sarà pure un motivo…

Franco Zanetti

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.