Cedric Bixler-Zavala dice che Scientology gli ha avvelenato i cani

Il frontman di Mars Volta e At the Drive-In sarebbe nel mirino della chiesa per le sue accuse nei confronti di Danny Masterson

Cedric Bixler-Zavala dice che Scientology gli ha avvelenato i cani

L'attore Danny Masterson e la Chiesa di Scientology sono stati accusati di avere avvelenato i cani del cantante di Mars Volta e At the Drive-In Cedric Bixler-Zavala e della moglie, l'attrice Carnell Bixler.

La coppia attraverso i loro social network hanno affermato che il loro cane aveva ingerito del veleno avvolto in carne cruda, realizzato al proposito dalla Chiesa di Scientology. Scrive Bixler-Zavala:

"Sono dal veterinario con un altro animale ferito. Questo è quello che ho trovato nel mio cortile. Questo è ciò che fa Scientology quando parli dei molestatori che loro proteggono".

In un altro post aggiunge:

“Oggi l'abbiamo dovuta sopprimere. Questo è stato il risultato per aver mangiato del veleno per topi avvolto in carne cruda... Questo è il secondo cane che abbiamo dovuto sopprimere a causa delle molestie di investigatori privati ​​e affiliati a Scientology. Questo ci rende solo più forti. I miei ragazzi non capiscono ancora cosa stia succedendo. Le abbiamo detto addio e l'abbiamo lasciata andare in pace.”

Come riporta la testata californiana The Hollywood Reporter Carnell Bixler e Bixler-Zavala stanno intraprendendo azioni legali contro Masterson e la Chiesa di Scientology.

I due hanno presentato la loro causa contro Masterson e la Chiesa di Scientology lo scorso mese di agosto, insieme alla ex fidanzata di Masterson Marie Riales e ad altre due persone, con l'accusa di stalking, invasione della privacy e imposizione intenzionale del disagio emotivo. In risposta, Masterson disse a The Hollywood Reporter che la causa era "oltre modo ridicola" e che "il pubblico finalmente apprenderà la verità".

Ha aggiunto inoltre che avrebbe citato in giudizio la sua ex ragazza e gli altri per averlo trascinato in una vicenda che ha infangato la sua reputazione. Masterson è stato licenziato dalla serie Netflix 'The Ranch' dopo che la polizia di Los Angles aveva confermato che stava indagando su accuse di violenza sessuale su più donne. Al tempo, lui negò le accuse affermando che ogni incontro a sfondo sessuale era stato consensuale.

Nel 2017, Bixler-Zavala dedicò alle violenze di Masterson nei confronti della moglie la canzone degli At The Drive In “Incurably Innocent”, inclusa nell'album "In•ter a•li•a" (leggi qui la nostra recensione) pubblicato nel maggio 2017.

Caricamento video in corso Link

In una nota ufficiale pubblicata dall'edizione americana di Daily Beast, l'ufficio relazioni pubbliche della Chiesa di Scientology ha così commentato la vicenda: "Queste affermazioni sono completamente false e folli. I coniugi Bixler hanno fabbricato le menzogne ​​più oltraggiose e ora usano Instagram come canale per la loro nuova, allucinante trovata pubblicitaria". 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.