Nirvana, 29 anni fa usciva “Nevermind”. Tutte le canzoni una per una: “On a Plain”

Il 24 settembre del 1991 usciva il secondo album, “Nevermind”, della band di Kurt Cobain. Fino al 24 settembre prossimo presentiamo, una al giorno, tutte le canzoni del disco.
Nirvana, 29 anni fa usciva “Nevermind”. Tutte le canzoni una per una: “On a Plain”

Secondo Vig, si tratta di “un grande pezzo pop” ed è un altro esempio di testo completato all’ultimo minuto. La struttura della canzone era ben definita da tempo, come confermano la registrazione del Capodanno 1991 al Music Source Studio di Seattle (realizzata con il fonico di fiducia Craig Montgomery e in circolazione via bootleg) e il filmato della primavera 1991 nel granaio riconvertito e affittato dal gruppo come sala prove a Tacoma (la performance è un bonus nella ristampa del 2006 del DVD “LIVE! TONIGHT! SOLD OUT!”). In entrambi i casi è impossibile decifrare con precisione la parte cantata ma si intuisce che solo alcune frasi ricorrenti sono sopravvissute nella stesura finale. Il resto è molto confuso – per il basso volume nella versione di Seattle e per il suono distorto in quella di Tacoma – ed è possibile che in realtà Cobain canti soltanto frasi smozzicate o fonemi senza senso.

Al momento di registrare il pezzo per “Nevermind”, Cobain decide di giocare a carte scoperte e prende la mancanza di testo come punto di partenza, dichiarando nel primo verso: “Questa la comincerò senza avere le parole”. Dopo questa premessa, si affida al solito metodo della associazione di idee disparate. Il narcisismo del refrain “Amo me stesso più di quanto ami te” si confonde in un mosaico contraddittorio in cui trova spazio anche una citazione comprensibile soltanto al gruppo e agli altri presenti in studio. Durante le sedute ha preso piede l’abitudine di rispondere a qualsiasi domanda aggiungendo “don’t quote me on that” (“non dite che l’ho detto io”), e Cobain infila la frase nel testo, però virata in affermazione positiva. L’intenzione più o meno scherzosa del testo viene ribadita nella parte centrale, in cui Cobain si chiede apertamente cosa diavolo stia cercando di dire, e alla fine dell’ultima strofa, dove spiega che manca un ultimo messaggio, e poi può andarsene a casa. Durante le interviste, Cobain ripeterà spesso che i suoi testi non dovevano essere presi troppo sul serio, e “On A Plain” sembra voler ribadire il concetto.

Rispetto ai due demo precedenti, la differenza più evidente nell’arrangiamento consiste nelle seconde voci armonizzate (gli “uuu” in sottofondo nel ritornello, opera di Cobain e Grohl), tenute basse nel mixaggio su richiesta di Cobain. Nel primo mixaggio, Vig tiene quattro ripetizioni dei cori dopo che la musica è sfumata: troppe secondo Cobain, quindi nella versione finale rimane un solo coro non accompagnato in chiusura.

Domani scriveremo di “Something in the way”.

Leggi qui la scheda di “Stay Away”

Leggi qui la scheda di “Lounge Act”

Leggi qui la scheda di “Drain You”

Leggi qui la scheda di “Territorial Pissings”

Leggi qui la scheda di “Polly”

Leggi qui la scheda di “Lithium”

Leggi qui la scheda di “Breed”

Leggi qui la scheda di “Come As You Are”

Leggi qui la scheda di “In Bloom”

Leggi qui la seconda parte di “Smells Like Teen Spirit”

Leggi qui la prima parte di “Smells Like Teen Spirit”

I testi sono tratti dal libro di Paolo Giovanazzi “Teen Spirit”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione dell’autore e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Nevermind” e di tutti gli altri album dei Nirvana.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/CYuJX7T3psMCwL_eB1p8cQDFCGE=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/nirvana.jpg

Dall'archivio di Rockol - La pietra angolare del grunge: "Nevermind" dei Nirvana
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.