Storm Thorgerson: a Milano una mostra con le sue cover, dai Pink Floyd ai Led Zeppelin

Il fondatore di Hipgnosis, venuto a mancare nel 2013, in mostra nel capoluogo lombardo. Per immergersi nella storia del rock attraverso le sue copertine.

Storm Thorgerson: a Milano una mostra con le sue cover, dai Pink Floyd ai Led Zeppelin

L’iconico prisma di "The Dark Side of the Moon", la mucca di "Atom Heart Mother", quella stretta di mano sulla copertina di “Wish You Were Here”. Ma anche, allontanandoci dall’universo Pink Floyd, le figure misteriose ispirate a "Childhood’s End" di Arthur C. Clarke che dominano la cover di “Houses of the Holy” dei Led Zeppelin. Sono tante le copertine della storia del rock che portano la firma di Storm Thorgerson, venuto a mancare nel 2013 e passato alla storia perlopiù per i lavori realizzati per la band di David Gilmour e Roger Waters e a lui Milano dedica una mostra, gratuita, battezzata “Age of Aquarius”, visitabile dal 23 gennaio al 7 marzo ad Après-coup Arte Milano, in via Privata della Braida 5.

Il fotografo e designer britannico, che nel 1968 ha fondato insieme ad Aubrey Powell lo studio grafico Hipgnosis, era un amico di vecchia data di David Gilmour, per il quale è stato anche testimone di nozze, e ha realizzato alcune delle grafiche più rappresentative apparse sui grandi album del rock lavorando per band come, oltre ai Pink Floyd e al gruppo di “Stairway To Heaven”, i Black Sabbath, i Muse, i Genesis, gli Yes, gli AC/DC, i Queen, gli Audioslave, gli Scorpions, i Def Leppard, i Dream Theater, i Police, i Biffy Clyro e molte altre. 

Nelle scorse settimane Gilmour ha ricordatoThorgerson, venuto a mancare nel 2013, definendolo “una persona con idee geniali e geniale nel realizzarle”. Potete leggere le sue parole qui.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.