Green Day: ecco perché le royalties di "Oh Yeah!" andranno in beneficenza

L'ultimo singolo della band di Billie Joe Armstrong campiona un brano di Joan Jett dove Gary Glitter è tra gli autori.
Green Day: ecco perché le royalties di "Oh Yeah!" andranno in beneficenza

Dopo l'uscita del nuovo singolo dei Green Day, “Oh Yeah!”, la band guidata da Billie Joe Armstrong ha rivelato che le royalties generate dalla canzone andranno a due enti di beneficenza: International Justice Mission e RAINN.

Caricamento video in corso Link

Ciò è dovuto al fatto che nella canzone viene campionata una traccia di Joan Jett originariamente scritta dal cantante inglese glam-rock Gary Glitter, un pedofilo che ha abusato sessualmente di tre ragazze tra il 1975 e il 1980 che, per i suoi crimini, è stato condannato a 16 anni di reclusione nel 2015.

Questo il messaggio con il quale i Green Day hanno comunicato il loro intento sui loro social network:

“A proposito, abbiamo campionato una canzone del grande album di Joan Jett “Bad Reputation”. Uno degli autori di quella canzone è uno stronzo totale, quindi doneremo i nostri diritti d'autore di questa canzone a IJM e RAINN.”

Il lavoro di International Justice Mission comporta il tentativo di porre fine alla violenza contro le persone che vivono in condizioni di povertà o vittime di schiavitù, mentre RAINN (Rape, Abuse & Incest National Network) è la più grande organizzazione americana contro la violenza sessuale.

“Oh Yeah!” è inclusa nell'album “Father of All...” che verrà pubblicato il prossimo 7 febbraio. I Green Day presenteranno i brani dell'album in concerto in Italia il 10 giugno all'Ippodromo Snai di Milano e l'11 giugno alla Visarno Arena di Firenze.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
16 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.