Cosa significa fare il manager di Bruce Springsteen: ‘Ciao, sono il misterioso Jon Landau’

E insomma, cosa fa esattamente Jon Landau?

Cosa significa fare il manager di Bruce Springsteen: ‘Ciao, sono il misterioso Jon Landau’

Con “Western Stars”, pubblicato nel giugno dello scorso anno, a circa cinque anni di distanza da “High Hopes”, Bruce Springsteen è tornato sulla scena discografica. La scorsa settimana, nella prima puntata di Playlist, vi abbiamo presentato una selezione di cinque brani da riscoprire del suo repertorio. Oggi, nel parlare di Bruce Springsteen ci affideremo invece al suo storico manager Jon Landau, colui che davanti al Boss disse la celebre frase “Ho visto il futuro del rock'n'roll e il suo nome è Bruce Springsteen”. Nell’attesa, e nella speranza, che presto tanto il rocker del New Jersey quanto l’ex direttore di Rolling Stone USA tornino alle nostre latitudini, riproponiamo un’intervista del 2010, quando in occasione della pubblicazione del cofanetto “The Promise” abbiamo incontrato Jon Landau. “Ciao a tutti, sono il misterioso Jon Landau, lavoro con Bruce Springsteen da 36 anni”, esordiva il manager davanti alla telecamera, proseguendo:

L’altra sera eravamo a Londra e stavamo parlando con la stampa e uno dei giornalisti mi ha detto: “Tu sei il manager e prendi le decisioni finali…”. Gli ho risposto: “Mai”. E lui allora: “E quindi che cosa fai?!”. Collaboro con Bruce e la maggior parte delle cose le pensiamo e facciamo insieme. 

Il resto della chiacchierata con Jon Landau la trovate nel video che segue.

Guarda anche Jon Landau, il manager di Bruce Springsteen, racconta "The Promise" e Come lavora Bruce Springsteen, nelle parole di Jon Landau.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.