MISE, bando tecnologie 5G: SIAE vince il finanziamento

Insieme a Wind Tre e in collaborazione con l’Università di Roma “La Sapienza” e Blockchain Core, la società di collecting è al primo posto tra gli assegnatari dei finanziamenti nell’ambito del programma di supporto alle tecnologie emergenti 5G

MISE, bando tecnologie 5G: SIAE vince il finanziamento

Gestione dei diritti d’autore su reti 5G con Blockchain”: è questo il nome del progetto vincente con cui SIAE, Wind Tre e i loro partner si sono aggiudicati il bando del MISE sul 5G e con il quale inizia a concretizzarsi il programma avviato lo scorso anno dalla società di collecting sullo studio dell’applicazione della tecnologia blockchain alla gestione del diritto d’autore. 

“L’obiettivo di SIAE – dichiara il Direttore Generale SIAE Gaetano Blandini – è quello di favorire il passaggio verso un modello che ha veramente il potenziale di far tornare i creatori al centro. Il progetto rappresenta quindi un primo passo verso la creazione di una rete che tuteli veramente il diritto d’autore e i contenuti creativi”. L’iniziativa vuole assicurare una gestione più efficiente e trasparente della filiera del diritto d’autore e, quindi, una più efficace ed equa remunerazione dei contenuti creativi, cercando al contempo di limitare anche gli effetti della pirateria.

In questo contesto, “Wind Tre mette a disposizione la propria tecnologia e le proprie competenze per arricchire la fruizione di contenuti multimediali, con qualità e modalità del tutto nuove, ma anche per favorire la tutela del diritto d’autore – afferma Enrico Barsotti, CEO Office Director di Wind Tre –. Nell’era degli ecosistemi 5G, il ruolo dell’operatore di tlc, infatti, non è più solo quello di fornire connettività, ma anche, e soprattutto, quello di proporsi come abilitatore di servizi innovativi”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.